alberto mosca

Rifiuti nel residence “Bella Farnia mare”. Il Sindaco Mosca “diffuse notizie fake”

I recenti articoli di stampa che riprendono le dichiarazioni rilasciate dal Consigliere di minoranza Maurizio Lucci in merito all’ asserita accentuata presenza di rifiuti nel residence “Bella Farnia Mare”, frutto, a suo dire, dell’ assenza di controlli preventivi e dell’applicazioni di sanzioni mi inducono, mio malgrado, ad intervenire per evitare che ai cittadini vengano propinate notizie prive di fondamento, riconducibili a prassi oramai superate ma, evidentemente, tuttora praticate da chi non si rende conto del mutare dei tempi.

In primo luogo preciso che i rifiuti, in particolare ingombranti, ripresi nella immagine fotografica diffusa dal Consigliere Lucci, provengono da alcune abitazioni del Consorzio, che, a seguito dei ben noti eventi calamitosi del 16 agosto, hanno subito infiltrazioni di acqua ai piani terreni, con conseguente danneggiamento di elettrodomestici e suppellettili varie. Pertanto, a seguito di personale sopralluogo che ho eseguito nella zona, all’indomani dei particolarissimi eventi meteorologici, unitamente all’Assessore Pia Schintu e al Consigliere Davide Gallucci, previe intese con il responsabile della Ditta Del Prete ho suggerito ai residenti, italiani e stranieri, di concentrare tali manufatti in punti specifici, soprattutto per agevolare le successive attività di rimozione degli operatori della Ditta incaricata.

Di seguito al mio intervento, ho disposto sopralluogo congiunto a cura dei tecnici del competente Ufficio comunale e della Polizia Locale, nonché ho chiesto la presenza degli incaricati della Ditta Del Prete perché fosse documentata entità e tipologia dei rifiuti e contestualmente stimato l’onere approssimativo, da inserire nei prospetti dei danni accertati che a breve il Comune invierà alla Regione a corredo della pratica, avviata nella immediatezza dell’evento del 16 agosto, per ottenere il riconoscimento dello stato di calamità naturale.

Al termine dell’iter descritto, la Del Prete, come convenuto, ha rimosso i materiali di risulta per il successivo conferimento.

Si è trattato quindi di intervento pianificato e coordinato di bonifica, e non di rimozione “postuma” alla asserita attenzione che il Consigliere di minoranza Lucci rivolge al territorio. Né, tanto meno, contrariamente a quanto erroneamente evidenziato dal Consigliere, l’operazione descritta comporterà oneri aggiuntivi per i contribuenti, atteso che, come detto, il tutto si è svolto nell’ambito dei dovuti interventi volti a ristabilire la situazione di normalità dopo la tromba d’aria del 16 agosto.

Quanto sopra è una precisazione doverosa che, come Sindaco, ho sentito il dovere di fare per onore di verità e per riconoscere pubblicamente l’impegno e la professionalità di quanti, dipendenti comunali e della ditta Del Prete, con il loro lavoro hanno permesso al Nostro territorio di tornare alla ordinaria e tranquilla vita dopo il duro evento calamitoso atmosferico.

Guarda anche...

cittadini per sabaudia

I consiglieri Mellano e Iorio sulla “Riduzione delle rette scolastiche”

Cittadini per Sabaudia: “GLI ATTI PARLANO CHIARO, RETTE ASILI RIDOTTE ED UNIFORMATE DALLA REGIONE LAZIO …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.