avallona vulcano polizia stato
Avallona - Vulcano

Nettuno RM – Inizia il 221 corso Allievi Agenti della Polizia di Stato


Presso l’Istituto per Ispettori della Polizia di Stato di Nettuno è Iniziata la formazione per gli Allievi Agenti del 221° corso.

L’Istituto per Ispettori della Polizia di Stato di Nettuno ha inaugurato il 221° corso di formazione per gli Allievi Agenti della Polizia. Il 19 dicembre 2022, l’Istituto di formazione ha accolto i 476 corsisti per iniziare un percorso di otto mesi finalizzato alla preparazione degli aspiranti agenti.

La formazione per gli Allievi Agenti della Polizia di Stato è un passo fondamentale per chi desidera intraprendere questa professione, che richiede impegno, dedizione e senso del dovere. Gli allievi, durante il corso, acquisiranno le conoscenze e le competenze necessarie per svolgere al meglio il loro lavoro, che consta nella tutela della sicurezza pubblica, nella prevenzione delle attività illecite e nell’assistenza alle vittime di reato.

L’Istituto per Ispettori della Polizia di Stato di Nettuno è una struttura di alta formazione, che vanta una lunga tradizione nella preparazione del personale della Polizia di Stato. La sua missione è quella di fornire una formazione di qualità, in grado di preparare gli allievi ad affrontare le sfide che li attendono nel loro futuro lavorativo.

Ne parliamo con Elvio Vulcano, portavoce nazionale del sindacato LeS (Libertà e Sicurezza Polizia di Stato).

Come è andata secondo lei l’accoglienza?

“Molto bene! Siamo certi che gli Allievi Agenti del 221 corso completeranno con successo il loro percorso sotto la guida esperta del personale formatore di Nettuno. Inoltre, vorrei indirizzare un elogio particolare al Direttore dell’Istituto, Dr. Vincenzo Avallone, che ha dimostrato, ancora una volta, le eccellenti capacità e competenze professionali nel coordinare le operazioni legate all’arrivo dei quasi 500 ragazzi provenienti da ogni regione d’Italia.”

La vostra organizzazione sindacale è sempre presente durate l’accoglienza dei vari corsisti, come mai?“Grazie per la sua domanda. Come portavoce del sindacato LeS, posso confermare che la nostra presenza in occasione dell’accoglienza dei corsisti è finalizzata a offrire supporto e consulenza a questi giovani che si stanno preparando per diventare poliziotti. Riteniamo che sia importante essere presenti sin dall’inizio del loro percorso di formazione, per offrire loro un punto di riferimento e aiutarli a sentirsi a loro agio in un ambiente nuovo. Inoltre, ci piace l’idea di poter contribuire a creare un ambiente familiare per questi corsisti, in modo che possano sentirsi a loro agio e sostenuti durante il loro percorso di formazione. A nome della Segreteria di LeS, colgo l’occasione per augurare proficuo periodo di studio ai futuri Agenti.”


Guarda anche...

pomezia

Pomezia il progetto “Dopo di Noi”

Presentato a Nettuno in occasione della Giornata internazionale per la disabilità il progetto “Dopo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *