"Cori: dell’Olio e delle Olive”

“Cori: dell’Olio e delle Olive”: la vetrina dell’olivicoltura corese tra degustazioni, incontri e promozione


Degustazioni di olii, olive e produzioni tipiche, incontri, confronti tra generazioni, guide all’assaggio, ottima musica. Tutto questo è stato “Cori: dell’Olio e delle Olive”, il primo evento del 2023 di ‘Viaggi del Gusto a Cori’ (brand del Comune di Cori – Assessorato all’Agricoltura), organizzato con la collaborazione di Capol (Associazione Provinciale Produttori Olivicoli di Latina). La manifestazione, che si è svolta ieri nel complesso monumentale di Sant’Oliva, costituisce una vetrina dedicata all’olivicoltura del territorio per la valorizzazione dei suoi olii extravergine di oliva della cultivar itrana, ma anche per la promozione dei vini e dei prodotti tipici locali (dal prosciutto cotto al vino, al pane, ai dolci).

Il pomeriggio è stato scandito da diversi appuntamenti, a cominciare dall’apertura affidata agli Sbandieratori dei Rioni di Cori e dalla guida all’assaggio dell’olio extravergine di qualità e dell’oliva da mensa ‘Gaeta’ e ‘Itrana Bianca’ curata dagli assaggiatori Capol (a ciascuno è stato rilasciato un attestato di partecipazione) per proseguire con il convegno ‘L’olio extravergine di oliva di produzione corese protagonista del gusto e della bellezza’ – al cui termine è avvenuta la consegna ufficiale dei riconoscimenti ai produttori “Artigiani dell’olio Evo” e alle aziende coresi premiate al concorso ‘L’Olio delle Colline’ per la sezione ‘Paesaggi e buona pratica agricola’ e ai ragazzi dell’istituto San Benedetto di Latina – e per terminare infine con l’affascinante concerto del Trio Effebì (Francesca Bagno voce, Mauro Miletta chitarra, Marco Onorato sax tenore e ewi) e con la degustazione di pietanze che hanno esaltato il gusto dell’olio Evo offerte dai ristoratori di Cori.

Va ricordato che Cori è da sempre legata alla coltura e alla cultura dell’olivo e dei suoi prodotti: con le sue 260.000 piante di olivo su una superficie di 1.700 ettari che interessa oltre 1.000 produttori, rappresenta un centro olivicolo di notevole importanza.

“Continua incessante – così il sindaco di Cori Mauro De Lillis e l’assessore all’Agricoltura Simonetta Imperia – il lavoro dell’amministrazione comunale sulla promozione e valorizzazione dei prodotti e delle eccellenze del territorio, un percorso avviato da qualche anno partendo dalla convinzione che il valore del nostro cibo possa contribuire a rafforzare la nostra identità. L’evento è stato promosso e organizzato in particolare dall’assessorato all’Agricoltura e ha visto la partecipazione della Capol, rappresentata dal presidente Luigi Centauri, e il sostegno, prezioso, della Regione Lazio. Con noi infatti era presente l’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio Enrica Onorati, che ringraziamo per la vicinanza sempre dimostrata alla Città di Cori e soprattutto ai produttori di questo territorio. Ringraziamo, non ultimi, tutti i partecipanti, i produttori e le attività che con noi portano avanti un cammino laborioso e ai quali tutto il nostro lavoro e il nostro impegno sono rivolti”.

Sbandieratori Cori
Sbandieratori di Cori

Guarda anche...

Cori giornata della memoria

Cori celebra la liberazione di Auschwitz

Si sono svolte ieri, 27 gennaio, Giornata Internazionale della Memoria 2023, a Oświęcim le celebrazioni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *