Commissione Ue: “Sosteniamo il codice di condotta per Ong”

Il codice di condotta delle Ong “è un’iniziativa delle autorità italiane”, ma “è stato avvallato dagli Stati membri” dell’Unione europea ed è “fortemente sostenuto dalla Commissione”, ha detto una portavoce dell’esecutivo comunitario, Mina Andreeva. Il codice di condotta contribuisce a “fornire certezza legale” alle Organizzazioni non governative, ha spiegato Andreeva. La Commissione invece non ha voluto commentare la denuncia dell’Ong spagnola, Open Arms, che ha accusato l’Italia di non aver autorizzato lo sbarco di migranti salvati al largo della Libia su indicazione delle stesse autorità italiane. “Siamo consapevoli di questo incidente, ma non abbiamo informazioni specifiche”, ha detto un’altra portavoce della Commissione, Tove Ernst, ricordando che le operazioni di ricerca e soccorso in mare e gli sbarchi di migranti devono avvenire “in linea” con il diritto internazionale del mare.

Newsletter

[wysija_form id=”1″]

Guarda anche...

europa

Europa. Più scambio di dati aiuterebbe a contrastare il traffico di migranti

Europol, l’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione nell’attività di contrasto, assiste gli Stati membri dell’UE …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.