Latina. Rogo a Carano, divieto d’uso potabile dell’acqua nelle zone servite dalla centrale

Il Vicesindaco Maria Paola Briganti, su delega del Sindaco Damiano Coletta, a seguito dell’incendio avvenuto lo scorso sabato ad Aprilia che ha raggiunto la centrale di Carano-Giannottola danneggiando una parte dell’impianto di dearsenizzazione, ha emesso in data odierna un’ordinanza che vieta l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano nelle zone di Latina servite dalla centrale ovvero nei Borghi Montello, Bainsizza, Santa Maria, Sabotino e nelle località di Foce Verde e Le Ferriere.

Il provvedimento, adottato dopo una serie di controlli effettuati sulle reti idriche interessate, prevede il divieto d’uso per la preparazione di alimenti e bevande in cui l’acqua sia un ingrediente significativo, o entri in contatto con l’alimento per tempi prolungati o sia utilizzata per la cottura; il divieto di impiego da parte delle imprese alimentari; il divieto d’uso per pratiche di igiene personale che comportino l’ingestione anche limitata di acqua come il lavaggio dei denti e del cavo orale.

Newsletter

Guarda anche..

Latina. Al via gli interventi di disinfezione antibatterica

Latina. Sono partiti da ieri sera, dalle ore 20.00, gli interventi di disinfezione antibatterica su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *