Sindacato nazionale CLAS parte dei lavoratori esclusi dagli assegni familiari

Appello ai ministri Catalfo e Gualtieri

Il Sindacato CLAS ha presentato oggi un appello ai Ministri del Lavoro, Nunzia Catalfo, e dell’Economia e Finanze, Roberto Gualtieri, e all’INPS, per arginare una disparità sorta in merito all’erogazione degli assegni al nucleo familiare (ANF).
“Risulterebbe infatti – commenta il Presidente Davide Favero di Sindacato CLAS – che i lavoratori che, per causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, hanno subito una riduzione o sospensione della attività lavorativa e che, per questo motivo, percepiranno la cassa integrazione in deroga, potranno continuare a beneficiare degli assegni al nucleo familiare. Questo non accadrà invece, a chi sarà beneficiario dell’assegno ordinario di aziende iscritte al Fondo di Integrazione Salariale (FIS), a causa di una omissione, riteniamo involontaria, sulla circolare INPS della parte riguardante gli ANF”.
Conclude il leader del Sindacato CLAS Favero: “Abbiamo pertanto chiesto che si possa colmare questa mancanza in tempi rapidissimi, consentendo anche ai lavoratori percettori della FIS, di continuare a ricevere gli assegni per il nucleo familiare, alla pari di chi si trova assoggettato a cassa integrazione, non creando in questo modo disparità di trattamento tra lavoratori dei vari settori.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi