caiazzo

Paolo Caiazzo al Teatro Ariston di Gaeta


Nuovo imperdibile appuntamento al Teatro Ariston di Gaeta con la Stagione di prosa, nata dalla collaborazione tra il Cinema Teatro Ariston e ATCL Circuito multidisciplinare dello spettacolo dal vivo del Lazio, sostenuto da MIC – Ministero della Cultura e Regione Lazio.

Dopo due serate indimenticabili con Carlo Buccirosso e Biagio Izzo, protagonisti della commedia “Due vedovi allegri”, che ha fatto registrare il “tutto esaurito” entusiasmando il pubblico del teatro gaetano, lunedì 14 marzo (ore 21) sarà in scena PAOLO CAIAZZO, autore e protagonista di “EHI PROF! POSSO VENIRE LA PROSSIMA VOLTA?”

Risate e riflessioni per questo spettacolo che Paolo Caiazzo porta in tournée nei teatri italiani assieme a Daniela Ioia e Giovanni Allocca, Daniele Ciniglio, Mery Esposito e Lucienne Perreca, e ‘Quelli della DAD’… che ci raccontano un nevrotico universo familiare.

I molti mesi di forzata permanenza in casa sono stati critici per tutti, ma nella maggior parte delle case le lezioni in D.A.D. hanno messo a dura prova la pazienza di insegnanti, alunni e… genitori.

Un ipocondriaco prof di lettere, decisamente in contrasto con la tecnologia, patisce particolarmente la didattica via web ed esaurito psicologicamente dalla situazione, co-mincia ad avere allucinazioni ritrovandosi gli alunni in casa.

Questo, unito alle difficoltà di una convivenza claustrofobica, mette in crisi la già insta-bile situazione familiare con una moglie nevrotica, una suocera invadente, una figlia indisponente ed un cognato nullafacente.

Con il rientro in presenza a scuola ed il graduale allentamento delle restrizioni, la situa-zione sembra rientrare nei binari giusti, ma gli effetti collaterali di quel brutto periodo vengono fuori col tempo ed in maniera inesorabile.

Così il prof dovrà fare i conti con una disarmante analisi: gli animi, invece di essere accomodanti e propositivi per lo scampato pericolo, risultano inspiegabilmente più aggressivi e cinici.

La commedia, oltre ad essere una simpatica fotografia dei nostri tempi, è una incontro-scontro tra generazioni.

Genitori e figli, insegnanti ed alunni a confronto, alla ricerca di quei punti in comune che caratterizzano, da sempre, i passaggi di consegna sul tragitto del tempo.


Guarda anche...

Folklore

“Festival del Folklore” nel Lazio

La Regione Lazio finalmente avrà un Festival del Folklore ed un Centro dedicato alla Musica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.