sib

Balneari, Sib: nessun impegno per pnrr

E’ urgente superare situazione di angoscia per 30.000 imprese

“Le gare delle concessioni demaniali marittime non costituiscono un impegno che il nostro Paese ha per il PNRR – ha dichiarato Antonio Capacchione presidente del Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio.

Pertanto lo stralcio di questa materia dal Ddl sulla concorrenza non comporterebbe alcun danno economico per il nostro Paese.

La sentenza dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato non è definitiva in quanto oggetto del ricorso che abbiamo presentato in Cassazione per eccesso di giurisdizione.

L’applicazione della Bolkestein alle concessioni balneari è stata oggetto di rinvio in via pregiudiziale alla Corte di Giustizia dell’Unione europea.

È perciò doveroso che il Governo e il Parlamento evitino decisioni che potrebbero risultare sbagliate alla luce della evoluzione giurisprudenziale, ma soprattutto è urgente superare una situazione angosciosa per migliaia di aziende balneari costituite da onesti lavoratori non da capitani d’industria dai forzieri ricolmi”.

Guarda anche...

Cori

Digitalizzazione della macchina amministrativa di Cori, in arrivo fondi del Pnrr

‘Abilitazione al Cloud delle P.A. locali’, in arrivo un finanziamento di quasi 122.000 euro per incentivare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.