Tempio Ercole Cori
Tempio D'Ercole - Cori

Gucci sceglie il tempio d’Ercole di Cori per la nuova collezione di Alta Gioielleria

C’è il tempio d’Ercole di Cori tra i protagonisti dei pezzi unici che formano la nuova collezione di Alta Gioielleria firmata Gucci.  La celebre maison del lusso ha infatti svelato la sua terza collezione Hortus Deliciarum (“Giardino delle Delizie”) High Jewelry in una nuova campagna con protagonista l’attrice premio Oscar e produttrice cinematografica Jessica Chastain, immortalata indossando, tra gli altri, un set di collana con preziose gemme e un cameo micro-mosaico del 1800 del tempio d’Ercole Cori. Sede della presentazione le sale affrescate e ricche di capolavori di arte neoclassica di Villa Albani a Roma.

Il monumento romano parla del fascino del direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, per il mondo antico. Un cameo raffigurante il Tempio Romano di Ercole Cori prende il centro della scena tra una serie di pregiate gemme in un pezzo della collezione: pezzi unici di micro-mosaici realizzati tra il 1850 e il 1870 – in cui il Tempio di Ercole a Cori viene raffigurato insieme al Colosseo, Piazza San Pietro, il Pantheon com’era nell’Ottocento, i Fori Romani, il Tempio di Vesta, le Cascate di Tivoli, la Piramide Cestia – diventano pendenti di collane di diamanti, centrali di bracciali e anelli intrisi di un’estetica poetica e senza tempo.

Composta dunque da pezzi unici suddivisi in cinque temi, la nuova collezione è un inno creativo a specifiche epoche storiche e architettoniche sospese nel tempo e nello spazio. Seguendo e ispirandosi al Grand Tour (quel lungo viaggio che dal XVIII secolo viene intrapreso da aristocratici e intellettuali europei attraverso i Paesi del Vecchio continente, con meta d’obbligo l’Italia), Gucci interpreta luoghi ricchi di meraviglie tramite gioielli animati da un ethos romantico. Come un appassionato collezionista, Alessandro Michele scrive un’allegoria che racchiude sogni, esperienze, storie e segreti presentati come cinque capitoli di un diario di viaggio raccontati tramite “souvenir a forma di gioiello”.  

Jessica Chastain

“È stata per noi una sorpresa e un motivo di vanto – commenta il sindaco di Cori, Mauro De Lillis – trovare il nostro tempio d’Ercole nella campagna della nuova collezione Gucci, sulle pagine patinate e sui media di tutto il mondo. Che un brand di tale prestigio abbia scelto uno dei nostri “gioielli” per realizzare i suoi testimonia della bellezza e del fascino senza tempo delle nostre vestigia. Essere su un gioiello di una delle case di moda più note a livello internazionale significa fare il giro del globo ed essere sotto gli occhi di tutti. Inutile dire che ne siamo orgogliosi”.

Guarda anche...

cori

Sabato il Giuramento dei Priori: dopo due anni di stop torna il Carosello Storico

Dopo due anni di stop forzato, causato dall’emergenza sanitaria, finalmente torna il Carosello Storico dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.