Cori

Digitalizzazione della macchina amministrativa di Cori, in arrivo fondi del Pnrr

‘Abilitazione al Cloud delle P.A. locali’, in arrivo un finanziamento di quasi 122.000 euro per incentivare la digitalizzazione dell’Ente. I fondi, di cui il Comune di Cori è risultato destinatario, collocandosi favorevolmente nella graduatoria di ammissione approvata con Decreto n. 28 – 2/2022, sono stati previsti nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e saranno concretamente attribuiti, secondo le modalità indicate nel relativo Avviso, dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

‘Italia digitale 2026’ è il piano strategico per la transizione digitale e la connettività promosso dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale all’interno di Italia Domani, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il piano strategico, che raccoglie il 27% delle risorse di Italia domani, si sviluppa su due assi. Il primo asse riguarda le infrastrutture digitali e la connettività a banda ultra larga. Il secondo riguarda tutti quegli interventi volti a trasformare la Pubblica Amministrazione in chiave digitale. I due assi sono necessari per garantire che tutti i cittadini abbiano accesso a connessioni veloci per vivere appieno le opportunità che una vita digitale può e deve offrire e per migliorare il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione rendendo quest’ultima un alleato nella vita digitale dei cittadini.

L’obiettivo è promuovere la migrazione delle basi dati e dei servizi dell’Ente verso un’infrastruttura Cloud, consentendo di porre fine alla frammentazione dei Data Center. Nello specifico, l’elaborazione e l’archiviazione delle risorse informatiche non avverrà in maniera fisica, con un inserimento nei software e nelle infrastrutture digitali installate localmente e in uso al Comune, ma avranno luogo, tramite esternalizzazione e virtualizzazione, in un server Cloud, rendendo accessibili gli stessi file e le stesse applicazioni su Internet, da ogni dispositivo e luogo.

“L’adesione al modello Cloud della Pubblica Amministrazione – spiegano il sindaco Mauro De Lillis e l’assessore al Bilancio Simonetta Imperia – consentirà di erogare servizi digitali in piena trasparenza, sicurezza ed efficienza, con un’accessibilità ai nostri dati in qualunque momento e indipendentemente dagli inconvenienti che possano verificarsi a livello locale, essendo assicurati un backup continuo e, dunque, l’impossibilità di una perdita di informazioni in presenza di problemi tecnici. La digitalizzazione dell’Ente – concludono i due amministratori – è un obiettivo importante. Otterremo così una migliore organizzazione e impostazione del lavoro, con ricadute positive anche nel rapporto con i cittadini”.

Guarda anche...

libro fondi Sacra Visitatio

“Sacra Visitatio” del 1599, gemma della storia dell’allora diocesi di Fondi

Presentazione venerdì 30 settembre 2022 alle ore 19,30, alla presenza del Vescovo di Gaeta Luigi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.