g 20 Caorle

Sabaudia presente al G20 Summit delle spiagge italiane di Caorle


Per la prima volta, Sabaudia ha partecipato con successo al G20 delle più importanti Città balneari italiane. La Città delle Dune, unica presente del Lazio, rappresentata dal Sindaco Alberto Mosca, dai Consiglieri comunali Davide Gallucci e Matteo Di Girolamo, dalla funzionaria del settore demanio marittimo Elisa Cautilli, hanno preso posto ai vari tavoli tecnici insieme ai colleghi di Caorle, Chioggia, San Michele al Tagliamento, Lignano Sabbiedoro, Riccione, Cattolica, Arzachena, Vieste, Bibbona, Castiglione della Pescaia, Cavallino Treporti, Taormina, Sorrento, Tortoreto e Finale Ligure. Le più importanti località balneari d’Italia, in definitiva.

g 20 caorle


Una due giorni intensa e produttiva, durante la quale si è parlato di come il turismo balneare può affrontare le sfide derivanti dal cambiamento climatico, di governance e modelli di gestione del territorio, sviluppo di prodotti outdoor, mobilità e infrastrutture sostenibili, cultura e salvaguardia dell’ambiente, prevenzione e contrasto ai fenomeni di erosione costiera. Temi di rilevanza primaria sui quali anche Sabaudia sta sviluppando specifici progetti, alcuni dei quali presentati come buone pratiche nel corso dei lavori di confronto con gli altri Comuni, che hanno condiviso e apprezzato i contributi offerti.

g 20 caorle


Sabaudia, pertanto, è entrata a fare parte della rete del G20, occasione unica che consentirà alla Città delle Dune di essere costantemente aggiornata sulle tematiche emergenti del turismo balneare e di confrontarsi con realtà attrattive dei flussi turistici, nazionali e internazionali, che da decenni hanno sperimentato e acquisito modelli organizzativi e gestionali unanimemente riconosciuti tra i migliori al mondo.

Comunicato Stampa Comune Sabaudia


Guarda anche...

Agricoltura

Avviato l’iter per la ricognizione delle attività produttive in zona agricola

All’ordine del giorno della commissione Attività produttive, presieduta dal consigliere Dino Iavarone, la ricognizione delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *