danza

Torna la danza contemporanea al Teatro Fellini di Pontinia


Torna la danza contemporanea al Teatro Fellini di Pontinia. In programmazione venerdì 17 maggio alle ore 21.00 lo spettacolo “Femina” della Compagnia Abbondanza/Bertoni in cartellone all’interno del Festival di danza contemporanea Tendance 2024 con la direzione artistica di Danila Blasi e Ricky Bonavita realizzato
in collaborazione con ATCL, circuito multidisciplinare del Lazio sostenuto da MICMinistero della Cultura e Regione Lazio.

La collaborazione tra il teatro diretto da Clemente Pernarella ed il Festival Tendance è attiva da oltre tre anni poggiando le basi sull’idea che il teatro debba essere elemento portante per lo sviluppo sociale delle comunità di riferimento e che debba diventare, attraverso la contaminazione dei generi e l’ibridazione dei linguaggi, luogo “vivo” e vissuto, ospitale ed aperto Questo filo conduttore si è sviluppato e tradotto in un lavoro condiviso che ha consentito nel tempo di portare sul territorio quanto di più rappresentativo ci sia oggi nell’ambito della danza contemporanea. Il solco tracciato prosegue anche quest’anno con la messa in scena due appuntamenti – il 17 ed il 24 maggio- di grandissimo profilo. Si parte quindi venerdì alle ore 21.00 con “Femina” ultima produzione della Compagnia trentina Abbondanza/Bertoni, una realtà che partendo dall’esperienza newyorkese nella scuola di Alwin Nikolais, dagli studi francesi con Dominique Dupuy e attraverso le improvvisazioni ‘poetiche’ di Carolyn Carlson dei suoi due fondatori Michele Abbondanza e Antonella Bertoni è diventata una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano per le loro creazioni, per l’attività formativa e pedagogica e per la diffusione del teatro danza contemporaneo.

Il prossimo appuntamento con il festival Tendance 2024 e la danza contemporanea al Fellini sarà venerdì 24 maggio sempre alle ore 21.00 con “Imago” della compagnia londinese Pck Dance.

“FEMINA”
di MICHELE ABBONDANZA e ANTONELLA BERTONI
coreografia ANTONELLA BERTONI
con SARA CAVALIERI, ELEONORA CHIOCCHINI, VALENTINA DAL MAS,
LUDOVICA MESSINA POERIO
disegno luci ANDREA GENTILI
direzione tecnica CLAUDIO MODUGNO
musiche DYSNOMIA – DAWN OF MIDI
audio editing ORLANDO CAINELLI
organizzazione, strategia e sviluppo DALIA MACII
amministrazione e coordinamento FRANCESCA LEONELLI
comunicazione e ufficio stampa FRANCESCA VENEZIA
produzione COMPAGNIA ABBONDANZA/BERTONI
con il sostegno di MiC – Ministero della Cultura, Provincia Autonoma di Trento,
Comune di Rovereto, Fondazione Cassa di Risparmio Trento e Rovereto
si ringraziano Danio Manfredini, Marco Dalpane, Lucio Diana, Nadezhda Simenova
fotografie Tobia Abbondanza.

__________

Plaudere: captatio benevolentiae o j’accuse?
Al principio fu il battito: ironico battimano, cacciatrici a stanare la pred inizio di un rituale sabbatico. Il loop insistente e geometrico comprime ed obbliga sostenendo e generando partiture rigorosamente formali, lasciando così momentaneamente celata dell’animo muliebre l’essenza. Nello svolgimento dell’azione scorre una chirurgica autoflagellazione coreografica sempre in ascolto di un tempo comune e di condivisione.

Contemporaneamente battitrici e battute: Batti ma ascolta! (Plutarco) Con un travestimento posticcio e movenze minimali il flusso ci porta nel gioco dell’identità femminile, effeminando, maschizzando, disimbambolando le quattro interpreti. Scorporazione e incorporazione di se stesse e l’altra: due poli, due luoghi fisici sulle rive opposte dello stesso fiume. Complici del loro stesso apparire si specchiano l’una nell’altra restituendo movenze specchiate, compresse e rivestite da un accompagnamento sonoro che magnetizza e fluisce senza alcuna reale interruzione né spazio per la melodia ma solo per l’aridità del ritmo. “Femina” è lo spazio di traduzione e allucinazione in quadro scenico di possibili forme e nomi del donnesco e femmineo mondo contemporaneo.
Michele Abbondanza

__________


BIO:
Michele Abbondanza proviene dall’esperienza veneziana di Carolyn Carlson al Teatro La Fenice nei primi anni Ottanta, co-fonda nell’84 il gruppo Sosta Palmizi e incontra Antonella Bertoni a Parigi, dove entrambi danzano in diverse creazioni di Carolyn Carlson. Nei primi anni Novanta rientrano in Italia, dove fondano la Compagnia Abbondanza/Bertoni. In qualità di coreografi ospiti creano le coreografie per: il Teatro dell’Opera di Roma, la compagnia Aterballetto; lavorano con i registi: M. Baliani, N. Garella, R. Guicciardini e con i musicisti: John Surman, Steve Lacy, Michel Portal, Barre Phillips; partecipano al film di Bernardo Bertolucci Io ballo da sola (’95) e sono tra i protagonisti delle coreografie create per Vieni via con me, trasmissione di Fabio Fazio e Roberto Saviano, in onda su Rai Tre (2010). Firmano e interpretano più di trenta creazioni; nel 1996 vincono il premio Casina per la coreografia e il premio Danza&Danza come
“migliori interpreti”, vincono il premio ETI-Stregagatto nel 1998 con lo spettacolo Romanzo d’infanzia, che ha superato le 600 repliche nelle quattro versioni: italiana, inglese, francese, portoghese. Nel 2017 con lo spettacolo La morte e la fanciulla vincono il premio Danza&Danza come “miglior spettacolo italiano, e nel 2021 vincono il premio UBU per il “miglior spettacolo di danza” con Doppelgänger. Nel 2008 nasce Scuola d’Azione, uno spazio fisico e teorico per la trasmissione del loro insegnamento, presso il Teatro alla Cartiera di Rovereto, dove la compagnia è in residenza; praticano e insegnano lo zen. Dal 1996 Michele Abbondanza è docente di danza presso la Scuola di Teatro Giorgio Strehler, diretta da Carmelo Rifici (Piccolo Teatro di Milano).


CONTATTI E INFO: 392/5407500 329/2068078 www.fellinipontinia.com
BIGLIETTI DISPONIBILI SU:
www.ciaotickets.com/it/biglietti/femina-pontinia *

Comunicato stampa Teatro Fellini

locandina danza pontinia

Guarda anche...

commedia divina sabaudia

Il Centro Harmonia presenta: “La Commedia Divina”

Quando tocchi il fondo, non puoi far altro che risalire e tornare a riaccendere le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *