Agricoltura

Procaccini: “nuove regole dalla UE per lo sviluppo dei mercati all’ingrosso ”        

Azioni concrete e immediate per valorizzare le funzioni dei mercati e centri agroalimentari all’ingrosso, che devono avere un ruolo centrale all’interno della nuova PAC (Politica agricola comune) della UE.

E’ quanto chiede il parlamentare europeo di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, membro della commissione agricoltura di Bruxelles, in una interrogazione presentata questa mattina:

“I mercati all’ingrosso svolgono un ruolo fondamentale nella dinamica della distribuzione dei prodotti agroalimentari a livello comunitario – afferma Procaccini – portando un valore aggiunto in termini di competitività. Essi hanno dimostrato una spiccata resilienza alle conseguenze dell’emergenza sanitaria, garantendo la continua distribuzione del prodotto fresco, all’interno e all’esterno dei confini UE. E’ necessario che la stessa UE provveda ad un piano strategico per l’ammodernamento e la trasformazione di questi mercati in hub logistici informatizzati e polifunzionali, che sarebbero garanzia per la sicurezza alimentare dei prodotti, anche quelli locali, e della loro tracciabilità e riconoscibilità. In tal senso, alcuni settori dei mercati e centri all’ingrosso potrebbero essere convertiti a green hub logistici locali, per la concentrazione e la distribuzione di prossimità al consumatore finale. Una misura, questa, coerente con la strategia “From farm to fork” , per la difesa e valorizzazione delle produzioni agricole. Infine, i mercati possono essere luogo ideale per sistemi di recupero delle eccedenze per la donazione dell’invenduto. Nella mia interrogazione, grazie anche a Fedagromercati e al lavoro svolto da Sara kelany, consulente del gruppo al Senato di Fratelli d’Italia in materia di mercati e agroalimentare, ho raccolto le istanze degli operatori del settore e ho fatto presente tutti questi aspetti chiedendo alla Commissione UE di attuare azioni concrete per la trasformazione dei mercati all’ingrosso”.

Sara Kelany, afferma: “Il tema dei mercati è centrale, abbiamo risposto alle associazioni di categoria con le quali collaboriamo stabilmente e con le quali siamo arrivati alla conclusione che il sistema vada ripensato e ammodernato. Agli operatori dei mercati all’ingrosso FDI è molto grata per la capacità e la dedizione che hanno dimostrato nell’affrontare l’emergenza. È innegabile che il sistema della distribuzione del fresco ha tenuto durante la pandemia grazie alle grandi competenze del settore”.

Guarda anche..

europa

COVID-19 e istruzione: necessarie misure per colmare il divario digitale

• La crisi COVID-19 ha evidenziato le disugaglianze sull’accesso all’istruzione nell’UE• Colmare il divario digitale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi