roccagorga
Palazzo Baronale

Roccagorga conferimento della Cittadinanza Onoraria al “Milite Ignoto”

Il Palazzo Baronale Doria-Pamphilj di Roccagorga accoglierà – domenica 17 luglio alle ore 18,00 – l’evento con cui onorare il conferimento della Cittadinanza Onoraria al “Milite Ignoto”, adottato dall’Amministrazione comunale con Delibera di C.C. n. 2 del 10 febbraio 2022, a poco più di cent’anni da quella commovente ma orgogliosa cerimonia nazionale che consacrò le Spoglie mortali di un Soldato italiano nel Sacello all’Altare della Patria.

Un atto certamente simbolico quello del Comune di Roccagorga che ha aderito – come già altri 31 Comuni della Provincia di Latina ed altri migliaia in tutta Italia – al Progetto “Milite Ignoto Cittadino d’Italia”, come simbolica fu quella cerimonia del 4 novembre 1921, dietro alla quale però si celava l’immenso dolore di madri, di spose e di figli che non rividero più tornare i propri Cari né ebbero la triste consolazione di una tomba su cui deporre un fiore.

Domenica – nel cortile nobile dello storico edificio che ospita anche l’Etnomuseo dei Monti Lepini e la Biblioteca comunale – si avrà l’occasione di parlare dei significati nascosti dietro un atto amministrativo apparentemente ordinario, ma che investe tutta intera la Comunità di Roccagorga che ebbe ben 53 Caduti nella Grande Guerra, molti dei quali annoverati tra i “dispersi”.

Il significativo titolo della manifestazione è “PER SAPERE E CAPIRE”, perché senza la conoscenza non si può comprendere, soprattutto quando si parla di fatti apparentemente lontani e quasi dimenticati ma che l’odierna realtà porta nuovamente a considerare per cercare di trarne insegnamento.

Per parlarne si è scelto un libro con un titolo molto emozionale, “Mia indimenticabile Consorte …” (La Grande Guerra dei Bassianesi), recente vincitore del Premio Letterario “18 Maggio”, e un autore-ricercatore, Massimo Porcelli con un trascorso militare, scrittore, animatore culturale e profondo conoscitore della materia, attivo nel proporre i valori che ci uniscono come Nazione.

Sarà un incontro pensato non soltanto come l’ordinaria presentazione di un buon libro, ma anche e soprattutto come una sua interpretazione: quindi non solo buone letture per farne conoscere il contenuto, ma performance teatrali che sappiano far vivere le emozioni che contiene con interpreti – oltre allo stesso Massimo Porcelli – due protagonisti della cultura e della divulgazione delle tradizioni locali: Pier Giulio Cantarano, architetto ricercatore regista-attore ed a propria volta scrittore così come Lucia Fusco, autrice di saggi e romanzi.

Interverranno Antonio Scarsella, scrittore e portavoce di Ulisse.Net, Domenico Guidi, Sindaco di Bassiano, Vincenzo Piccaro, coordinatore di Novecento e Eros Ciotti, presidente di Metropoli’s.
Un buffet con prodotti locali concluderà l’incontro.

Guarda anche...

festival

Roccagorga. “È tempo d’altri tempi, dalla Marittima alla Campagna”

Al via a Roccagorga il Progetto “È tempo d’altri tempi, dalla Marittima alla Campagna” – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.