ciclopedonale lungomare

Sabaudia. Perso il finanziamento per la ciclopedonale sul lungomare


“A Luglio abbiamo richiesto tramite interrogazione come consiglieri di minoranza” spiega il consigliere Paolo Mellano “l’avanzamento delle piste ciclabili già in fase di lavorazione che risultavano sospese e l’Assessore Tomassetti e la consigliera Garrisi ci hanno risposto garantendo la ripresa dei lavori a breve, notizia che ci fa piacere, illustrando varianti in corso ed importanti tagli al progetto originale – resterà il problema di SICUREZZA sul

Ponte Giovanni XXIII ed il percorso non sarà più ACCESSIBILE A TUTTI, che erano nell’indirizzo iniziale –

Ma aldilà di questi aspetti non secondari che approfondiremo, rimaniamo convinti dell’importanza del completamento di queste opere, sia la “Ciclovia del Mare” che collegherà il Parco al Mare, sia il progetto di “Mobilità Sostenibile” con sbraccio verso la Sorresca e continuità verso Piazza Roma, garantendo un servizio ai cittadini e turisti.

Purtroppo nella risposta però abbiamo avuto una “BRUTTA SORPRESA”, ovvero l’Assessore Tomassetti e la consigliera Garrisi hanno comunicato che è stato PERSO un ALTRO FINANZIAMENTO – il secondo in questo 2022, dopo quello di Strada Palazzo- ovvero quello per la RIQUALIFICAZIONE DEI MARCIAPIEDI SU STRADA LUNGOMARE PONTINO.

Questa è una brutta notizia per Sabaudia e i suoi cittadini perché non si metterà in sicurezza un tratto di strada molto pericoloso e molto frequentato di estate come il tratto di lungomare dal Ponte Giovanni XXIII a Torre Paola e perché verrà a mancare un tratto della rete ciclabile che andava a completarsi con la Ciclovia del Mare in realizzazione ( lotto A) e in progettazione (lotto B) con i tratti complementari da Torre Paola a SF Circeo a sud e dal Ponte Giovanni XXIII a Sant’Andrea a nord.”

Su questo interviene anche il consigliere Immacolata Iorio che spiega “Vista la notizia della revoca dei finanziamenti regionali per la ciclopedonale sul lungomare con il consigliere Mellano questa mattina abbiamo inviato un’interrogazione al Sindaco, all’Assessore e alla Consigliera delegata per chiedere spiegazioni. In particolare abbiamo chiesto quale fosse la determinazione di revoca da parte della Regione visto che l’ammissione al contributo è avvenuta con determinazione G 09362 del 13/07/2021 presente sul BUR? E quali azioni aveva fatto questa Amministrazione o il Commissario per chiedere una proroga o la riemissione dei termini? E vista l’importanza dell’opera quali azioni intendono adottare per recuperare questo finanziamento? Siamo sinceramente preoccupati, dopo Strada Palazzo sembra sfumare anche questo finanziamento per la ciclopedonale sul Lungomare Pontino. Non è che sono a rischio altri progetti che hanno ottenuto finanziamento, come i 5 milioni dell’ex Spes, e si perderanno anche quelli perché non monitorati?

Conclude la consigliera Iorio “O peggio, ma ci auguriamo di sbagliare, non vorremmo che non ci sia la volontà politica di portatore avanti il progetto solo perché finanziato con fondi ottenuti dalla precedente amministrazione nonostante possa risolvere il problema originario della mancanza dei marciapiedi sul Lungomare Pontino lato Torre Paola? “

Com.Stampa “Cittadini per Sabaudia”


Guarda anche...

lago di paola

Scalfati (Lista Rocca): Lago di Paola, il Pd non conosce le leggi

“A chiarimento di quanto affermato dal Partito democratico, si fa presente – anche al solo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *