paolo mellano
Paolo Mellano

Sabaudia ridotta a subalterno, le parole dei consiglieri


Il consiglio comunale del 21 settembre scorso aveva in sintesi come punti all’ordine del giorno la liquidazione dell’impianto di regata internazionale del canottaggio e la mozione per appoggiare Latina per la nomina di “Città della Cultura”.

“Purtroppo” spiega Mellano “quello che si è evidenziato nell’ultimo consiglio è un livello amministrativo della maggioranza che ha toccato il fondo, un presidente del consiglio che non perde occasione per puntualizzare “ad personam” come per la consigliera Iorio, un vice sindaco che sogghigna e ride mentre parlano i consiglieri di opposizione o peggio prende la parola quando non potrebbe da regolamento, un sindaco che alza la voce e perde le staffe quando viene incalzato ma soprattutto quando gli si fa notare che un emendamento se integrativo bisogna indicare in che punto viene integrato” e continua Mellano “Ma poi tutti questi comportamenti mostrano un nervosismo eccessivo, quale necessità di votare per forza anche l’appoggio a Gaeta con questa mozione che riguardava solo Latina? Quasi che si debba per forza seguire le indicazioni che vengano dall’alto o rispettare un patto elettorale, nulla di illegale per carità ma molto diverso da come si erano presentati agli elettori.”

Sul questo tema interviene anche la consigliera Iorio “Quello che veramente mi dispiace, non tanto gli atteggiamenti discriminatori nei miei confronti, non potevo aspettarmi qualcosa di diverso da chi dentro e fuori il consiglio ha applicato azioni ostative e di censura, ma il fatto che questa maggioranza stia riducendo Sabaudia ad un ruolo di subalterno.”

E continua la Iorio “ la dimostrazione sono le scelte portate avanti nell’ultimo consiglio, da una parte la “svendita”dell’impianto sportivo internazionale di canottaggio che dopo la rinuncia ad altri eventi internazionali chiuderebbe qualsiasi possibilità per Sabaudia di ritornare alla ribalta mondiale attraverso il canottaggio, andando in direzione opposta a quella di altri comuni. Infatti sul canottaggio stanno investendo Barletta, Piediluco e perfino la vicina Fondi, e chissà se all’asta questi impianti non vengano acquisti proprio dall’altro comune forzista? Dall’altra parte la scelta di tenere due piedi in una scarpa, sostenendo sia Latina che Gaeta alla candidatura di capitale della cultura, dimostra il disinteresse ad un ruolo di protagonista per Sabaudia e la mancanza di un’idea chiara di quale città si vuole nel futuro.

Sembrano lontani i tempi in cui si lavorava e si otteneva il titolo per Sabaudia di Comune Europeo dello Sport 2022 e con capofila il titolo di Comunità Europea dello Sport 2023, si creava la Comunità Pontina dello Sport con 23 comuni aderenti e tutto questo anche grazie al ruolo centrale che, attraverso l’organizzazione della tappa di Coppa del Mondo, si era conquistati. Sembra lontano il tempo quando nel 2019 si dava vita al Sistema Integrato Culturale delle Città di Fondazione o nel 2021 nasceva il DMO Latium Experience per la promozione turistica con la collaborazione di 5 comuni ( ora sono 12) ottenendo 250 mila euro dalla Regione in entrambi i casi con Latina capofila, a dimostrazione di una collaborazione che non guardava al colore delle “casacche” ma alla storia cultura sociale ed architettonica che ci lega.E sembra lontano quando ad inizio 2022 quando Sabaudia era capofila per avviare il progetto di una rete ciclabile “Mare-Monti” per collegare 9 comuni Lepini e Pontini da realizzare in collaborazione con la Regione Lazio all’interno del PNRR. Negli ultimi 5 anni Sabaudia era protagonista a livello provinciale e non solo, in cui non doveva seguire una linea prefissata da altri”.

E concludono “La situazione attuale è paradossale, tanto paradossale che sembrerebbe quasi ci sia un “peccato originale” che Sabaudia debba espiare con questa amministrazione, costretta ad abbandonare qualsiasi ambizione e ruolo da protagonista. Perché? A chi conviene tutto questo?”

Comunicato Stampa: Cittadini per Sabaudia


Guarda anche...

emanuela zappone

Azione Sabaudia incontra il commissario del Parco del Circeo Emanuela Zappone

Venerdì 26 febbraio, presso la sede dell’Ente del Parco Nazionale del Circeo, il Segretario Tiziano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *