Cisterna Volley
Jordi Ramon in azione contro Piacenza

Il Cisterna Volley cede al Piacenza in quattro set. Mazzone


Il Cisterna Volley chiude con una sconfitta (1-3) il primo match dei play-off per il quinto posto contro il Gas Sales Bluenergy Piacenza. I pontini hanno iniziato bene i primi due set approcciando con determinazione e lavorando molto con il servizio: il Piacenza ha vinto il primo parziale 21-25 e il Cisterna ha rimesso subito in equilibrio la sfida con il 25-18. Sull’1-1 i pontini hanno subìto molto la battuta della formazione piacentina e hanno faticato a trovare le contromisure a Recine (16 punti) che è diventato protagonista per la squadra di coach Anastasi insieme a Lucarelli (18 punti). Piacenza vince il terzo (15-25) e poi nel quarto e decisivo parziale continua a macinare punti archiviando la partita con il 20-25.

In avvio coach Falasca schiera Baranowicz in regia con Faure opposto, laterali Jordi Ramon ed Efe Bayram, al centro Mazzone e Nedeljkovic con Piccinelli libero.

Mazzone (Cisterna): «Abbiamo affrontato una squadra molto forte in difesa ma siamo partiti bene noi con il servizio, poi su questo fondamentale sono venuti fuori loro e hanno capito che con le palle corte potevano metterci in difficoltà: hanno capito i nostri punti deboli e ci hanno colpito e noi non siamo riusciti a trovare le giuste contromisure. Ora si gioca ogni tre giorni e avremo partite molto difficili da affrontare e dovremo lavorare partita dopo partita».

Recine (Piacenza): «La partita è andata a tratti bene e a tratti meglio, volevamo togliere quell’aria pesante che avevamo durante gli allenamenti dopo l’esclusione dai play-off scudetto e abbiamo giocato spensierati e sempre con il sorriso anche quando eravamo sotto: forse c’è mancato qualcosa nel finale di stagione ma in questa partita ci siamo divertiti».

Parte forte il Cisterna Volley che si ripresenta davanti al pubblico con il 5-1 iniziale che costringe coach Anastasi a spendere subito il primo time-out: l’interruzione è positiva per Piacenza che recupera subito lo svantaggio (6-5) ma Cisterna preme molto con il servizio e la prima parte del set resta molto equilibrata (11-11, 13-13). I pontini si staccano (18-15) con un turno al servizio di Baranowicz che, con la sua battuta slot, crea problemi dall’altra parte del campo. Piacenza però riesce a riorganizzarsi e a limare lo svantaggio e la partita diventa punto a punto: errori al servizio di Piacenza e attacchi out da parte di Cisterna e si procede fino al 21-23 con il proficuo turno al servizio di Romanò per Piacenza. Faure e compagni non riescono a raddrizzare il parziale perché Piacenza chiude 21-25.

Anche il secondo set inizia con il Cisterna incisivo sia in attacco sia con il servizio (10-7) e i pontini continuano a martellare gli avversari trascinati da Faure, molto preciso, ma più in generale da una maggiore qualità da parte di tutto il collettivo. Piacenza prova a ricucire, come avvenuto nel set precedente, ma i ragazzi di coach Falasca spingono ancora (17-12) e Anastasi deve spendere tutti i suoi time-out per provare a interrompere l’inerzia del Cisterna, trascinata da Nedeljkovic e Bayram (sei punti ciascuno nel secondo parziale) che arriva fino al 20-15. Piacenza manda al servizio Romanò, che nel set precedente con il suo servizio era stato in grado di girare il parziale: Cisterna trova il cambio palla velocemente e arriva fino al 23-18 poi è Nedeljkovic a chiudere 25-18 con un monster block che entusiasma il pubblico e rimette in equilibrio il match.

L’avvio del terzo parziale è meno entusiasmante per i padroni di casa che subiscono il ritorno di Piacenza (4-6 e 6-10) che è più concreto in attacco e, con i suoi battitori in salto, crea tanti grattacapi al Cisterna (7-13). Cisterna non riesce a riorganizzarsi e subisce Piacenza che si prende un vantaggio notevole (9-15) poi coach Falasca prima inserisce Peric al posto di Bayram, poi sul 10-19 cambia la diagonale dando spazio a Giani e Czerwinski ma le cose non cambiano troppo (15-21) perché Piacenza è ormai lanciata e Recine la chiude 15-25 con un ace e una pipe. Sotto 1-2 il Cisterna Volley deve scuotersi ma è il Piacenza a prendersi un margine di vantaggio subito molto ampio (5-10) e Cisterna sembra non avere la forza per ricucire lo strappo (10-17) con la squadra ospite che difende e ricostruisce molto e si fa sentire molto a muro toccando molti palloni e murando tanto in generale (14-20). Czerwinski, in campo al posto di Faure, continua a mettere pressione agli avversari (17-22) ma il match è ormai compromesso e Piacenza con il 20-25 finale che chiude i conti.


Dopo la sfida con il Gas Sales Bluenergy Piacenza il Cisterna farà visita al Valsa Group Modena nel match in programma domenica prossima (7 aprile alle ore 18:00), poi pontini torneranno a giocare al palazzetto dello sport di viale delle Province a Cisterna nella sfida con il Padova (ore 18:00) per poi affrontare le ultime due partite di questa fase, entrambe in trasferta: il 14 aprile (alle 18:00) nella tana delle Cucine Lube Civitanova e poi il 17 aprile (20:30) a Verona nel match che chiude il girone di questi play-off per il quinto posto.

CISTERNA VOLLEY – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 1-3
CISTERNA VOLLEY: Finauri ne, Giani 2, Ramon 7, Piccinelli (lib), Faure 11, Rossi ne, Czarwinski 8, Baranowicz 2, Mazzone 6, Bayram 8, Nedeljkovic 7, Peric 4. All. Falasca
GAS SALES BLUENERGY: Hoffer (lib) ne, Recine 16, Alonso, Brizard 4, Souza 18, Leal ne, Scanferla (lib), Ricci ne, Simon 10, Andringa, Romanò 10, Caneschi 5, Dias. All. Anastasi
Parziali: 21-25 (29’), 25-18 (27’), 15-25 (26’), 20-25 (28’)
Note:
CISTERNA VOLLEY: ricezione 26% (16%), attacco 43%, ace 5 (err. batt. 17), muri pt. 5
GAS SALES BLUENERGY: ricezione 38% (20%), attacco 48%, ace 8 (err. batt. 18), muri pt. 10

Comunicato Stampa: Giuseppe Baratta – Cisterna Volley


Guarda anche...

Cisterna Volley

Domani il Cisterna Volley contro il Civitanova

Dopo l’entusiasmante vittoria in rimonta strappata in casa con il Padova (3-1) il Cisterna Volley …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *