Home | Tempo d'Europa | Matera e Plovdiv: le Capitali europee della “cultura 2019”

Matera e Plovdiv: le Capitali europee della “cultura 2019”

Lago in Fiore 2019

Matera è una cittadina di 60mila abitanti del sud dell’Italia nota per i Sassi, le storiche case costruite nella cave naturali della Murgia materana, e dichiarata patrimonio dell’umanità UNESCO.

“È un’opportunità per la città per mostrare al mondo le sue attrazioni storiche”, ha affermato l’eurodeputato italiano Piernicola Pedicini, membro dell’Europa della libertà e della democrazia diretta. “Le persone avranno la possibilità di ammirare la bellezza delle case materane scavate nella roccia, le chiese sotterranee, la Cattedrale del 13° secolo e l’incredibile panorama che circonda la città”.

Lo slogan di Matera 2019 è “Open Future” (“Futuro aperto”) e ha cinque temi principali: “Futuro remoto”, “Continuità e rotture”, “Riflessioni e connessioni”, “Utopie e distopie” e “Radici e percorsi”. Sono inoltre stati creati due progetti pilastro: “I-DEA”, dedicato alla ricerca e alla rappresentazione della storia antropologica, artistica e culturale della regione, e “Open Design School”, un laboratorio di design, di sperimentazione e di innovazione interdisciplinare.

Plovdiv è la prima città bulgara a ricoprire il ruolo di Capitale europea della cultura. Sita nella parte sud-centrale della Bulgaria, nel cuore della pianura Tracia, Plovdiv è la seconda città più grande del paese, con circa 345mila abitanti.

“Dopo la Presidenza del Consiglio europeo [tra gennaio e giugno 2018], Plovdiv 2019 è uno dei prossimi eventi di maggior rilievo della Bulgaria”, ha affermato l’eurodeputato bulgaro del Partito popolare europeo, Andrey Kovatchev.

“Together” (“Insieme”) è il motto di Plovdiv come Capitale europea della cultura. Sono quattro i binari tematici: “Fuse” (“Unione”) integra i gruppi etnici e le minoranze, lo scopo è quello di unire diverse generazioni e gruppi sociali; “Transform” (“Trasformazione”) rivaluta e fa rinascere gli spazi urbani dimenticati; “Revive” (“Rinascita”) mira a preservare l’eredità culturale e a espandere l’accesso alla cultura; “Relax” promuove uno stile di vita sostenibile fatta di slow pace (ritmo lento), slow food e decrescita (in linea con il movimento economico, politico e sociale a favore delle economie ecologiche e delle idee anticonsumistiche e anticapitaliste).

In programma ci sono oltre 300 progetti e circa 500 eventi in più di 70 luoghi di tutta la città. “Si attende un afflusso di oltre due milioni di turisti pronti a visitare Plovdiv nel 2019”, anticipa l’eurodeputato.

Newsletter

Guarda anche..

ph mimmo perna - otto azzurro a Plovdiv

Canottaggio. L’Italremo con 8 medaglie vince il medagliere iridato

L’Italia del Direttore Tecnico Francesco Cattaneo conclude i Mondiali Assoluti di Plovdiv (Bulgaria) con 8 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *