Antoanetta Marinov
Antoanetta Marinov foto di Angelo Palumbo

L’artista latinense Antoanetta Marinov presenta i suoi lavori a Matera


Il 2 novembre 2023 presenta il suo lavoro e legge il suo libro “Sì lo voglio – autobiografia di un’educazione” (Transeuropa Edizioni) presso la SAX ART GALLERY di Matera. Nel libro l’artista punta l’attenzione su quei passaggi del destino creati dall’intenzione dell’individuo e circostanze contestuali che creano il vissuto e la biografia. La modalità di presentazione della Marinov è interattiva in dialogo con il pubblico ed in particolare l’artista continua a proporre (appuntamento recete 19.10.2023 MUG, Museo Giannini, Latina) quella che lei chiama “LA MOSTRA RACCONTATA” in cui immagini e testi descrivono il lavoro artistico nella sua immaterialità.

Nella cittá di Matera prosegue inoltre con il suo lavoro performativo “SÌ LO VOGLIO – THE BRIDE WALK”. L’artista passeggia nel suo abito da sposa solitaria per le vie della città.
Il lavoro artistico “Sì lo voglio – The bride Walk” eseguito già in varie città Europee (Sofia, Berlino, Bologna, Roma, Memmingen, Latina) inizia nel giugno del 2021 in seguito a vicende legate alla biografia dell’autrice e come sviluppo della sua ricerca artistica: Antoanetta Marinov punta lo sguardo su quello che appare scontato, scopre la poesia di ciò che avviene ai margini e nelle sue azioni in strada con gesti minimalisti rende extra-ordinario l’ordinario.

Così distribuisce dal 2008 rami trovati in strada che lei riconosce e numera quali Bacchette magiche. Oppure raccoglie e conserva una selezione di foglie cadute dagli alberi che sempre in Autunno regala ai passanti. Quest’anno ossia il 23 ottobre 2023 ha eseguito il lavoro artistico “A collection of Chosen Leaves” fuori dal Museo di Arte moderna e contemporanea di Roma nel contesto della Rome Art Week, con la curatela di Dafne Crocella.

L’installazione portata dall’artista conteneva il regalo di foglie scelte, la raccolta di desideri dei passanti nonché il lavoro “Tears”, gocce di pioggia raccolta in barattoli che l’artista chiama lacrime “che possono essere anche di gioia non solo di dolore” spiega l’artista spostando l’attenzione sulla facoltà di rinnovamento che ha l’essere umano, di sopravvivere ai disastro, di emergere dalle rovine.

Locandina evento

Comunicato stampa: Antoanetta Marinov


Guarda anche...

Spazio nicolosi Latina

Latina, Presentazione del saggio ‘Giuseppe Dossetti. La politica come missione’

Giuseppe Dossetti, sacerdote, politico, teologo: una figura di spicco nel secolo passato il cui pensiero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *