htc pallamano pontinia

l’HC Cassa Rurale Pontinia supera anche il Nuoro

L’HC Cassa Rurale Pontinia supera anche il Nuoro e conquista la decima vittoria stagionale nella serie A Beretta femminile, il massimo campionato nazionale di pallamano. Nel match valido per la settima giornata di ritorno della regular season le giocatrici del presidente Mauro Bianchi hanno superato, in trasferta, le formazione sarda 16-17, al termine di una sfida in cui Bassanese e compagne hanno raggiunto anche un vantaggio di quattro gol nella seconda parte della gara.

«Ho visto una prestazione importante, forza, determinazione, carattere e consapevolezza dei proprio mezzi, per questo faccio i complimenti alla squadra che ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per continuare a fare bene in questo campionato – chiarisce il presidente Mauro Bianchi – Purtroppo per motivi di lavoro non sono riuscito ad essere a Nuoro ma ringrazio la nuova società Sarda “Città del redentore Handball club” per la calorosa accoglienza e ospitalità che hanno riservato a tutta la squadra di Pontinia. Li ringrazio personalmente di cuore anche per l’omaggio della maglia numero 14 e il nome di Marica. Spero possano nascere in futuro e crescere delle importanti sinergie tra le due società per il bene delle pallamano dello sport e dei giovani. Adesso godiamoci questi due punti d’oro e prepariamoci al meglio per il proseguo del campionato dove ad attenderci ci sono ancora molte sfide da affrontare e saranno dure come quella di oggi. Porto infine i complimenti dell’amministrazione comunale sempre più orgogliosa del nostro cammino come orgoglioso è tutto il territorio che stiamo rappresentando in giro per Italia».

Quella centrata a Nuoro è la terza vittoria di fila e quarto risultato utile consecutivo per l’HC Cassa Rurale Pontinia attualmente al quinto posto in classifica con 22 punti (10 vittorie, due pareggi e cinque sconfitte).

«La posta in palio era altissima così come la tensione, proprio come ci aspettavamo e questo ha reso complicato esprimersi al meglio – ha aggiunto coach Giovanni Nasta – Grande regia di Barbosu che ha tenuto le redini dell’attacco sbagliando veramente poco, sta maturando molto. Cinica Bassanese che ha concretizzato praticamente tutto ciò che di buono le è stato fornito: sono tutte molto unite contro un avversario che era all’ultima spiaggia e ha lottato con il coltello tra i denti, ma ciò che la difesa non riesce a fermare è stato bloccato da una Bordon molto attenta insieme alle giovanissime compagne. Squizziato, Put e Rueda hanno dato tutto ciò che hanno potuto nonostante le non buone condizioni fisiche, Conte era osservata speciale e ha mostrato ancora positivi segni di crescita. Di Prisco ha fornito equilibrio e sangue freddo e poi che dire di Podda e Bellu, grandi ex e grande impegno il loro, hanno trovato gol pesantissimi nonostante la forte emozione e prima di fermarsi per infortunio. Gottardo si è fatta trovare pronta per sostituire una Podda dolorante nel momento più duro della gara e grande unione da parte di chi ha sofferto in panchina incitando senza sosta chi combatteva in campo».

L’avvio di partita è piuttosto equilibrato, con un punteggio molto basso, l’ex Podda realizza la prima rete del Pontinia contro la sua precedente squadra e fino al minuto 16 le padrone di casa del Nuoro sono avanti 4-3 ma sono tanti gli errori commessi in fase offensiva da entrambe le squadre. Nasta chiama il time-out e al ritorno in campo, al 17’, Bassanese prima pareggia 4-4 e poi regala il primo vantaggio alla formazione del presidente Mauro Bianchi. Il portiere Bordon è spesso protagonista ad arginare le folate offensive del Nuoro: nel finale di primo tempo break del Pontinia che passa dallo svantaggio per 7-6 al 7-8 con cui le squadre vanno al riposo.

Il secondo tempo si apre con l’HC Cassa Rurale Pontinia avanti di due lunghezze (7-9). Al 6’ Bordon è decisiva neutralizzando il rigore di Notarianni salvando l’8-9, brava anche Bassanese a intervenire sulla respinta. Sul 12-12 arriva il break del Pontinia che spacca in due la partita perché la formazione di Nasta arriva fino al 12-16 con Bassanese protagonista: questo sarà il massimo vantaggio del match. Negli ultimi sei minuti però la compagine pontina si lascia avvicinare di nuovo dal Nuoro a cui va il merito di non aver mai mollato: due palle perse dalla Cassa Rurale e due gol realizzati in sequenza dal Nuoro poi nel finale ancora Bassanese a inchiodare il gol del 15-17 prima del brivido finale con il Nuoro, mai domo, capace di riavvicinarsi ancora in extremis con il 16-17 che chiude i conti.

NUORO – HC CASSA RURALE PONTINIA 16-18 (7-8 p.t.)

NUORO: Corrias, Filindeu, Cester 2, Basolu 3, B. Firinu, L. Firinu, Madau 2, Mostoni De Santis 3, Notarianni 3, Oliveira 1, M. Podda, Satta 5, Sitzia, Stojak. All. DeianaHC

CASSA RURALE PONTINIA: Bordon, Franceschini, Barbosu 3, Bassanese 8, Bellu 1, Conte 1, Di Prisco, Gottardo, Guidi, Milkovich, Podda 1, Put, Rueda, Squizziato 3. All. Nasta

Arbitri: M. Zappaterreno e M. Anastasio

Guarda anche...

Alessandro Giorgi

L’HC Cassa Rurale Pontinia si allena durante la sosta con il suo preparatore Alessandro Giorgi

«Vengo dalla pista di atletica, per me è un divertimento spiegare come si corre sul …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.