Al Circolo Canottieri Sabaudia una Giornata particolare

Appuntamento di svago per gli operatori e gli utenti in relazione alle iniziative organizzate dal Servizio per l’Autonomia e l’Autodeterminazione. Un momento ricreativo, che si è realizzato a Sabaudia, presso il locale Circolo Canottieri con la partecipazione dei responsabili, e tra questi, Daniele Stavolo, Presidente dello stesso sodalizio.
Un gruppo di ragazzi riunitisi insieme in diverse occasioni, e come termine della prima fase, nell’ambito di una giornata estiva di fine agosto, vissuta serenamente sulle pacate acque del lago di Paola con lo svolgimento dell’attività collegata agli sport acquatici.
L’intenzione di fondo è stata racchiusa nella volontà di sperimentare le attività per incrementare l’autonomia e passare verso gli obiettivi che riguardano la vita e l’emancipazione delle persone. Una scelta meditata con l’obiettivo finale di cercare degli strumenti per trascorrere il tempo libero e le attività di vita quotidiana.
L’interesse principale è stato quello di fornire gli strumenti che consentono alle persone di sperimentare le loro abilità anche di socializzazione. Ed inoltre, cercare di dare degli elementi positivi e, nel contempo migliorare il domani con la possibilità di creare delle opportunità per valorizzare le risorse esistenti. L’idea principe è quella di fare svolgere delle attività e trovare il loro aggancio nella realtà sociale.
L’iniziativa si è svolta in collaborazione con il Circolo Canottieri Sabaudia, secondo un percorso che si è potenziato da anni in autonomia, con la spinta del Presidente Marcello Montanari e dei responsabili del Circolo Sportivo, Antonio Di Criscienzo, Enzo Iuliano, Francesco De Santis e Jacopo Montanari.
E’ il caso di parlare di un rapporto più che ventennale con il gruppo degli sportivi, che si è accresciuto e consolidato all’interno delle discipline ricreative della canoa e del canottaggio. Un progetto in evoluzione, che intende aprirsi al mondo scolastico, coinvolgendo ragazzi che frequentano le scuole medie e superiori della città e dei Borghi. Il proponente in primis è il Centro per l’autonomia e autodeterminazione, al quale è collegata la Cooperativa, che ha iniziato ad operare nell’anno 1997, nell’ambito regionale, con sede a Roma, in via Giuseppe Cerone 20, il cui Presidente è Pietro Barbieri.
Gli sport acquatici, che si organizzano, fanno riferimento alle iniziative della casa domotica con sede a Sabaudia, in via Cesare Del Piano.
Mario Tieghi

Guarda anche..

premio pavoncella

Sabaudia. Le “Magnifiche Dieci” del Premio Pavoncella piu’ forti del Covid

Si alza il sipario, sabato 19settembre, sulla nona edizione del Premio alla creatività femminile, nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi