andrea fanti

Latina, l’ASSTRI chiede “un patto per il turismo”

Pianificare una adeguata programmazione turistica che abbia il suo elemento centrale nello sviluppo dell’area terme di Fogliano e, quindi, dell’intero litorale di Latina.
E’ quanto propone Andrea Fanti, responsabile provinciale di ASSTRI, l’Associazione nazionale delle strutture extra alberghiere.
“L’area delle terme di Fogliano a ridosso del litorale, al centro di una lunga vicenda di carattere giudiziario – afferma Fanti – deve rientrare nella piena disponibilità del Comune di Latina che deve adoperarsi in tal senso. E’ da qui che dovrà infatti partire la valorizzazione di questa area straordinaria, ricca di enormi potenzialità che possono consentire di coniugare sviluppo turistico e salvaguardia dell’equilibrio paesaggistico. Si tratta di guidare un processo di sviluppo, aprendo anche alla partecipazione dei privati, in cui l’area terme possa diventare volano per un reale lancio turistico della marina di Latina che comprenda finalmente anche la piena operatività del porto-canale di Rio Martino e la fruibilità del parco di Fogliano, nel pieno rispetto della salvaguardia del paesaggio.
Ecco – continua Fanti – ritengo che la prossima amministrazione di Latina dovrà mettere il suo massimo impegno per predisporre un vero e proprio “Patto per il turismo”, finalizzato a valorizzare al meglio le potenzialità del nostro territorio e che comprenda i necessari servizi e strutture logistiche. Solo a queste condizioni Latina e il suo territorio potranno davvero fare del turismo una grande risorsa economica, facendosi trovare pronti quando ripartiranno i flussi turistici per essere punto di attrazione anche per gli stranieri che potranno poi essere convogliati anche verso Roma, Napoli e le varie isole presenti in questo ampio territorio.
Noi di ASSTRI promuoviamo occasioni di sviluppo coinvolgendo un’ampia fascia delle strutture ricettive: dai campeggi ai villaggi turistici, dagli agriturismi agli affittacamere, fino a case vacanza e bed and breakfast, sempre in sinergia con le istituzioni e le altre realtà del territorio. La scorsa estate abbiamo toccato circa cento piazze in d’Italia, in un tour conoscitivo e di promozione: possiamo dire che Latina ha davvero grandi potenzialità ed è arrivato il momento di lavorare per il salto di qualità in ambito turistico, che rappresenta una straordinaria opportunità di crescita economica e culturale. Dobbiamo avere l’intelligenza di saper agire in questa direzione”.

Guarda anche...

di cocco

Di Cocco. Reddito di cittadinanza e i furbetti delle richieste

Gianluca Di Cocco denuncia la chiusura non annunciata dello sportello a Latina Gianluca Di Cocco, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.