terracina

Terracina. Il Consiglio Comunale approva all’unanimità il documento relativo all’Atto Aziendale della ASL di Latina

Terracina. Il Consiglio Comunale approva all’unanimità il documento relativo all’Atto Aziendale della ASL di Latina. Sindaco Tintari: “Grazie a tutti i consiglieri per aver dimostrato grande sensibilità verso un problema di tutti”.

Il Consiglio Comunale di Terracina ha approvato all’unanimità il documento redatto dalla Conferenza dei Capigruppo relativo all’Atto Aziendale della ASL di Latina.

Nei giorni scorsi da più parti erano state espresse preoccupazioni circa il contenuto dell’Atto Aziendale della ASL all’interno del quale sono previsti ridimensionamenti e accorpamenti di servizi ritenuti invece essenziali dai cittadini e dalle istituzioni locali.

“Sono molto contenta – afferma il sindaco Roberta Tintari – perchè tutti i consiglieri comunali con questo voto hanno dimostrato grande sensibilità verso un problema di tutti. Ringrazio pubblicamente l’opposizione per aver chiesto la convocazione del Consiglio Comunale celebrato oggi.

Come sindaco ho ricevuto il mandato di esporre alla ASL le osservazioni e le esigenze della nostra comunità. Vogliamo difendere con forza, chiedendone anzi il potenziamento, il reparto e i servizi di Ortopedia e Traumatologia del “Fiorini”, così come il potenziamento di un Pronto Soccorso strategico per tutto il comprensorio e per la Sanità Pontina nel suo complesso, peraltro capace di erogare prestazioni di alto livello e basilari nella cosiddetta rete tempo dipendente (politrauma, ictus, ima, ndr) cioè la stabilizzazione del paziente critico e il successivo trasferimento specialistico, apportando un intervento medico e chirurgico indispensabile per la buona prognosi di ogni soccorso.

Il documento approvato prevede, inoltre, il potenziamento di chirurghi e anestesisti, essenziali anche nello smaltimento delle liste delle prestazioni diagnostiche, la cui dotazione strumentale necessita di una ammodernamento. Altro punto importante – prosegue il sindaco – è la sollecitazione riguardo l’avvio di una interlocuzione con l’Università per implementare l’offerta formativa esistente con le specialità di Ortopedia, Anestesia e Rianimazione.

Desideriamo che il Presidio Centro, costituito dagli ospedali di Terracina e Fondi, rimanga autonomo e potenziato nei servizi. Guardiamo all’offerta sanitaria con un’ottica comprensoriale, non certo legata ai confini comunali, visto che questo polo ospedaliero serve normalmente una popolazione di circa 150 mila abitanti e di oltre 500 mila utenze in estate.

Voglio ringraziare – conclude il sindaco Roberta Tintari – tutti i consiglieri comunali per aver condiviso questo impegno, sostenendolo con interventi ben argomentati. Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere a quei consiglieri comunali che, operando nel mondo della Sanità, si sono messi a completa disposizione per formulare le proposte migliori per consentire ai cittadini di fruire di un’offerta sanitaria adeguata”.

Roberta Ludovica Tintari
Sindaco di Terracina

Guarda anche...

pomezia

Pomezia. Inaugurata la nuova piazza San Benedetto da Norcia

Inaugurata ieri mattina la nuova piazza San Benedetto da Norcia, completamente rinnovata dopo l’abbattimento della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.