giovanni acampora
Giovanni Acampora

Bando della Regione Lazio “Le strade del commercio”

Acampora: “Seconda edizione del bando, segnale importante dalla Regione per la continuità degli investimenti

Un nuovo appuntamento presso la Camera di Commercio Frosinone Latina, sede di Latina, con i tour della Regione Lazio. Ospite dell’ente camerale è l’Assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-up, Innovazione Paolo Orneli che illustra il bando da 15 milioni di euro “Le Strade del Commercio”. E’ stato un incontro produttivo, disteso che ha portato ad un obiettivo comune, hanno preso parte i consiglieri regionali Enrico Forte, Salvatore La Penna, Gaia Pernarella, il Sindaco di Latina Damiano Coletta, il Direttore CNA e incaricato dell’Economia del Mare dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio Antonello Testa, il Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, il Direttore Regionale Confcommercio Salvatore di Cecca, l’Assessore alle Attività Produttive del Comune Simona Lepori, il vice Segretario Provinciale Confesercenti Cosimo Peduto e altri rappresentanti delle amministrazioni locali e di associazioni di categoria.

“Benvenuti, sono onorato di avervi ospiti, ringrazio l’Assessore e tutti i presenti. Il bando di oggi – esordisce il Presidente Acampora – è alla sua seconda edizione, segnale importante, perché dà atto alla Regione di riconoscere che la continuità delle azioni di sviluppo è un ingrediente fondamentale per investimenti che abbandonano la logica dell’estemporaneità. I programmi di rete dei nostri territori hanno ricevuto oltre 4 milioni di euro, pari ad un quarto della dote finanziaria complessiva e hanno generato una somma di investimenti circa il 20 % superiore, quasi 800 milioni aggiuntivi. E’ necessario fare meglio sul territorio, per evitare le marginalità negative della precedente edizione che ha visto ulteriori 14 progetti non superare il vaglio della Commissione di valutazione.  Non si possono disperdere energie, risorse ed opportunità, soprattutto in un momento difficile come questo in cui le imprese che potranno avere beneficio sono proprio quelle più colpite dalla crisi pandemica e che ora devono far fronte alle incertezze socio economiche causate dal conflitto russo – ucraino. E’ il momento di unire le forze e convogliare gli sforzi verso i cittadini e gli imprenditori. Siamo nella casa delle imprese e questo è un bando finalizzato a favorire la costituzione, l’avvio e il consolidamento delle Reti di Impresa tra Attività Economiche e come obiettivi la rigenerazione urbana e la valorizzazione del territorio, l’innovazione e il sostegno delle micro, piccole e medie imprese commerciali ed il loro riposizionamento competitivo, attraverso il finanziamento di programmi di sviluppo, elaborati dalle stesse Reti e presentati ai Comuni che ne garantiscano la sostenibilità nel tempo. Le reti e le imprese sono gli ideatori dei programmi, i Comuni ne recepiscano le istanze, senza confondere i ruoli che ognuno deve avere”.

“Le Strade del Commercio” è un bando da 15 milioni di euro con un contributo massimo per progetto di 100 mila euro; la presentazione della domanda deve avvenire entro il 30 giugno prossimo, tramite PEC all’indirizzo: avvisopubblicoreti2022@regione.lazio.legalmail.it   “Questo finanziamento non viene dai fondi europei ma è della Regione. E’ un presidio prezioso che rende vivo il territorio – sottolinea l’Assessore Orneli – mi piace citare una frase di Furio Colombo “A luci spente le città muoiono”. Lo abbiamo provato durante il lock down, abbiamo un’idea di futuro che si chiama “migliorare” e il nostro obiettivo è rimettere al centro le attività di vicinato, da soli non si va da nessuna parte, bisogna quindi stringere alleanze. Questa seconda edizione è semplificata, puntiamo sempre a fare di più e voglio rimarcare che la scadenza non sarà prorogata perché non possiamo permetterci di perdere tempo e aggiungo che non sarà un’iniziativa isolata. Ne potranno beneficiare le reti territoriali e le reti di filiera. La partecipazione avviene in accordo tra un soggetto promotore e i Comuni. I programmi di rete devono strutturare gli interventi attorno ad una o più macroaree specificate meglio nel bando. Voglio ricordare inoltre che qui a Latina è presente uno spazio attivo della Regione a disposizione di tutte le associazioni”.   “Ben venga questo bando – conclude il Sindaco Coletta – arriva in un momento di crisi, ed ha anche un significato simbolico, quello di unire imprese, Comuni e associazioni. Ci mettiamo al lavoro tutti insieme

Guarda anche...

Giovanni Acampora e Francesco Ambrosino

L’Isola di Ponza al Summit Blue Forum Italia Network

Si è aperto oggi, a Gaeta, il 1° Summit Blue Forum Italia Network, primo evento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.