Azione logo

“Azione Sabaudia” sulla revoca dell’assesorato a Simone Brina


Nell’ultimo Consiglio Comunale del 8 giugno 2023, l’opposizione ha richiesto maggiori informazioni circa la recente revoca da parte del Sindaco della delega all’agricoltura al nostro rappresentante politico Consigliere Simone Brina.

Sul punto, ravvisiamo una totale assenza di trasparenza nella risposta del Sindaco.

Nostro malgrado siamo costretti a intervenire di nuovo sull’argomento, nonostante non sia nostro costume tirare per le lunghe diatribe politiche.

Inevitabilmente, a causa dell’assenza totale di chiarezza del Sindaco che, nell’ultimo Consiglio Comunale, si è rifiutato di leggere la sua comunicazione inerente alle motivazioni sulla revoca, siamo costretti ad intervenire.

Comprendiamo il disagio che il Sindaco ha nel leggere le lettere in Consiglio Comunale, ma, sarebbe stato corretto e dovuto annunciare con voce altrettanto chiara il “perché” della decisione di revocare l’autonomia decisionale del Consigliere Brina su un determinato ambito.

Ha preferito, invece, il totale riserbo nel divulgare le motivazioni contenute nella sua comunicazione, provando addirittura ad insinuare il dubbio circa l’esistenza di motivazioni molto più gravi e serie.

Tuttavia, ve lo diciamo noi, a viso aperto e a cuor sincero: non ne è stata data lettura per evitare l’ennesima magra figura dall’inizio del suo operato, viste le mediocri motivazioni a sostegno della decisione. In verità, le motivazioni implicite sono il mero prezzo da scontare per aver espresso il nostro dissenso rispetto al Consiglio Comunale del Bilancio di previsione tenutosi nel mese di aprile u.s., nonché la posizione assunta in merito alla questione LazioAggrega.

Avvertiamo, invece, la necessità di riaffermare pubblicamente che la richiesta da parte del Consigliere Brina di leggere, in Consiglio Comunale, le motivazioni alla base della revoca erano per garantire il fondamentale principio costituzionale della trasparenza dell’azione amministrativa.

Sebbene il Sindaco abbia la facoltà di revocare le deleghe precedentemente conferite, è anche vero che lo stesso ha onere di agire in chiarezza con la Città e il suo rifiuto sancisce quanto da noi precedentemente temuto, ossia quello di una ripicca politica.

Non riporteremo le motivazioni, speriamo che sia il Sindaco un giorno a farlo, ma rigettiamo pubblicamente le accuse mosse nei nostri confronti da Mosca, chiedendo al Sindaco di specificare quali siano le ragioni per accusare il Consigliere Brina e il Partito di Azione di scarsa funzionalità e poca serietà. Certe affermazioni, laddove non pienamente motivate come in questo caso, risultano denigratorie e screditano il ruolo politico del Consigliere, il quale, apprendiamo di recente dalla stampa, gode comunque della fiducia e della considerazione di gran parte degli imprenditori agricoli della Città.

Restiamo inoltre sconcertati dal fatto che le uniche considerazioni sostenute dal Sindaco sono di mera natura anagrafica. Vorremmo ricordare al Sindaco che il rapporto tra due istituzioni, quali il Primo Cittadino e il Consigliere Comunale, poco ha a che vedere con l’età anagrafica e che noi, differentemente da altri, non agiamo per gioco, come invece (sarà un caso) accaduto proprio nell’ultimo Consiglio Comunale, dove il nostro rappresentante politico non ha più rinvenuto il proprio seggio in maggioranza, o come invece qualcuno, nei mesi passati, si è divertito a fare lanciando sui social divertenti, ma non di meno inopportune, immagini di cartoni animati che screditavano rappresentanti politici locali.

Troviamo grave la poca considerazione che il Sindaco ha della trasparenza e non accettiamo di essere accusati senza prove a supporto. Le nostre posizioni politiche sono sempre state adorniate da motivazioni ed elementi chiari e, soprattutto, rispettosi delle istituzioni che ci onoriamo di rappresentare.

Ad ogni modo, come già pubblicamente riferito dal Consigliere Brina, il gruppo politico di Azione continuerà il proprio impegno civico e politico per Sabaudia. Ad oggi e differentemente da altri, sempre in trasparenza con la Città.

Saremo anche giovani, ma il rispetto delle Istituzioni è un qualcosa che si impara da bambini.

Com.Stampa Azione Sabaudia


Guarda anche...

dove inizia il mare

Stagione balneare a Sabaudia. Il Sindaco Mosca: “Artificiosi gli interrogativi del PD”

“Contrariamente a quanto affermato dagli esponenti del Circolo del PD, Mignacca e Massimi, non esiste …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *