Nino D'Angelo
Nino D'Angelo

Nino D’Angelo “I miei meravigliosi anni ’80… e non solo!”


Dopo oltre 40 anni di leggendaria carriera NINO D’ANGELO, l’artista che ha fatto ballare ed emozionare tutta l’Italia con i suoi numerosi successi, il 29 giugno sarà in concerto nella sua Napoli allo Stadio Diego Armando Maradona per un evento imperdibile e unico dal titolo “I MIEI MERAVIGLIOSI ANNI ’80…e non solo!”.

Da ragazzo della curva B Nino conquista l’intero Stadio, protagonista di una speciale serata ricca di musica ed emozioni, nel corso della quale porterà sul palco la sua storia musicale e trasporterà il pubblico in una grande festa anni ’80, facendo vivere alla sua città un’esperienza straordinaria.

Locandina

«Da diversi anni, durante i miei concerti, ho notato che quando canto i brani degli anni ’80 il pubblico balla e si scatena. Questa esperienza mi ha ispirato a organizzare un concerto speciale per il pubblico di casa mia, in cui metterò in scena una serata interamente incentrata sulla parte della mia discografia legata a quel periodo  ̶̶  dichiara Nino D’angelo  ̶̶  Per me è anche un modo per fare una dedica “all’artista col caschetto” che è la base di tutto quello che ho fatto fino ad ora. Lui è stato colui che negli anni si è preso gli schiaffi e io ora mi godo le carezze. Il vero eroe del mio successo è lui».

Sono entrate nel cuore di più generazioni canzoni come “A’ Discoteca“, inno nelle discoteche italiane negli anni ’80, “Jamaica” con il suo ritmo coinvolgente, ” Popcorn e Patatine” pezzo che ha accompagnato l’omonimo film e racconta la bellezza di un amore spensierato, “Maledetto Treno” un brano toccante dal testo commovente e tante altre hit, senza dimenticare “Napoli”, recentemente diventato ufficialmente l’inno della squadra azzurra.

Info e biglietti: https://bit.ly/ninodangelolive

La carriera di Nino D’Angelo è stata segnata da una vasta produzione artistica e dalla sua versatilità come cantante, attore e musicista.

Sei partecipazioni al Festival di Sanremo, un David di Donatello, un Ciak d’Oro, un Nastro d’Argento e un Globo d’oro per le musiche del film musical “Tano da morire” di Roberta Torre, co-conduttore del DopoFestival nel 1998, direttore artistico del Teatro Trianon Viviani di Napoli e un concerto al Teatro Real San Carlo per omaggiare Sergio Bruni. Sono solo alcuni dei momenti salienti di una carriera iniziata nel 1976 e che da allora ha visto Nino D’Angelo diventare uno degli artisti più amati dal pubblico e dalla critica.

Tra i momenti più emozionanti della sua vita, il murales tributo dell’artista Jorit a San Pietro a Patierno, commissionato dagli stessi abitanti del quartiere napoletano dove è nato, come omaggio per essere sempre stato vicino al popolo con le sue opere.

Comunicato Stampa: Parole e Dintorni


Guarda anche...

Aeronautica Militare Italiana

Cori, domenica il concerto dell’Aeronautica Militare Italiana

In occasione del primo centenario dalla nascita dell’Aeronautica Militare Italiana, domenica 26 novembre 2023, il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *