treno

Disagi sulla linea Roma-Formia, Salvatore La Penna presenta un’interrogazione


Le numerose criticità registrate negli ultimi mesi sulla tratta ferroviaria Roma-Formia-Napoli sono oggetto di un’interrogazione a risposta immediata presentata dal consigliere regionale del Partito Democratico, Salvatore La Penna.

«Alla luce delle molteplici segnalazioni da parte di pendolari rispetto a disagi e disservizi ripetuti, – spiega La Penna – ho ritenuto urgente interrogare il presidente del Consiglio regionale del Lazio e l’assessore Fabrizio Ghera per capire le ragioni di questi guasti e problemi tecnici e quali azioni si intende intraprendere per assicurare, con i gestori, un servizio di trasporto ferroviario adeguato e idoneo alle esigenze degli utenti».

Tra i disagi lamentati dai pendolari, il ritardo costante dei treni in partenza da Formia, in particolare nelle prime ore del mattino e i ripetuti danneggiamenti sul sistema della catenaria, ovvero l’insieme delle condutture che distribuiscono l’energia elettrica sulla linea e la trasmettono ai treni; l’ultimo risale al 20 dicembre e ha causato una sosta di circa un’ora nella stazione di Latina e un altro stop di circa tre ore in quella di Sezze Romano.

«La situazione sta diventando insostenibile – sottolinea La Penna – e la risposta data finora è del tutto insufficiente. Eppure la linea FL7 che collega Roma Termini con la stazione di Formia–Gaeta registra un elevato numero di pendolari che si spostano principalmente per motivi di lavoro e studio. A più di tre mesi dai primi disservizi, la Regione chiarisca al più presto le iniziative che intende mettere in campo, nell’interlocuzione con Trenitalia, per risolvere i disagi presenti sulla tratta e rispondere adeguatamente alle migliaia di viaggiatori che ogni giorno la percorrono».

Comunicato Stampa: Federica Reggiani


Guarda anche...

Daniela Fiore

Ufficio Tari Latina, Fiore (Pd): «Inefficienze e disagi negati»

«Per l’assessora Nasti il problema delle code presso l’ufficio Tari è archiviato. Le inefficienze del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *