Cisterna Volley
Cisterna Volley

Il Cisterna Volley cede 1-3 al Perugia


Il Cisterna Volley cede 1-3 con la Sir Susa Vim Perugia davanti al pubblico del palazzetto dello sport di viale delle Province al termine di un match equilibrato che però ha visto prevalere la maggiore concretezza soprattutto con il fondamentale del servizio che ha inciso non poco mentre Cisterna, dopo aver perso il primo set (19-25), è riuscita a riaprire la partita vincendo il secondo parziale (25-22) per poi combattere nel terzo fino al 22-25 che ha visto ripartire Perugia verso la vittoria finale arrivata con il 18-25 che ha chiuso di fatto una partita in cui i pontini hanno saputo lottare entusiasmando il pubblico. Alla luce di questo risultato il Cisterna resta fermo a 22 punti in classifica con 22 punti frutto di sette vittorie e dodici sconfitte. Saranno ora decisive le ultime sfide della regular season per determinare il piazzamento finale della squadra di coach Guillermo Falasca.

Daniele Mazzone (Cisterna): «Potevamo avere l’opportunità di realizzare almeno un punto contro una squadra che ha servito molto forte ma noi dobbiamo cominciare a spingere quando ci rendiamo conto che loro non stanno spingendo troppo. Diventa snervante giocare quando la palla è sempre alta ma ora dobbiamo pensare alle prossime perché questa è una partita strana da analizzare. In conclusione però posso dire che vedo il bicchiere mezzo pieno analizzando tutto quello che abbiamo visto in campo».

Leon (Perugia): «La partita è stata molto bella, combattuta da tutte e due le parti e vorrei ringraziare il pubblico per la bella atmosfera. Sono contento per la vittoria ma devo dire che abbiamo sofferto un bel po’ e la cosa più importante è vincere perché si avvicinano i play-off e questo match lo consideriamo come di preparazione per la parte finale del campionato»


Cisterna inizia, senza Bayram e con Baranowicz in regia opposto a Faure, Peric e Jordi Ramno di banda, al centro Mazzone e Nedeljkovic con Piccinelli libero, dall’altra parte senza Giannelli, Perugia risponde con Ropret in palleggio e Ben Tara opposto, laterali Leon e Semeniuk, al centro Russo e Solé con Colaci libero.

Il Cisterna Volley cede il primo set in 25 minuti al Perugia con gli umbri che chiudono il parziale con ben sei aces e con Leon assoluto mattatore con nove punti personali.  La pressione di Perugia con il servizio impone al Cisterna di giocare molto spesso con la palla troppo staccata dalla rete ma, nonostante Leon e soci creino molti problemi con il fondamentale della battuta, i pontini restano in scia (15-17, 16-19). Pavle Peric trova il 18-20 da posto quattro ma Perugia risponde sempre presente: si arriva al 18-22 sempre con il servizio protagonista perché gli umbri, quando non fanno punto diretto, costringono sempre Baranowicz a un gioco complesso per via della costante pressione dalla linea dei nove metri.

Al ritorno in campo Cisterna è più incisiva e Perugia va sotto 7-5 così coach Lorenzetti spende il time-out con i pontini che macinano ancora punti (11-8) grazie al muro su Leon: Perugia impatta sul 12-12 grazie al turno al servizio di Semeniuk. Si gioca punto a punto per un lungo periodo (18-17, 20-19) e Cisterna scappa fino al 22-20, Perugia impatta sul 22-22 e Cisterna scappa ancora fino al 24-22 con Peric al servizio e chiude 25-22 con il muro di Jordi Ramon su Leon. Proprio il muro dei padroni di casa sarà il fondamentale più pesante in questo parziale (con 6 Block in a 2).


Ristabilita la parità l’avvio del terzo set è molto combattuto e Cisterna scappa avanti 7-5, lavorando in maniera asfissiante con il muro e l’ace di Baranowicz vale il 9-5: Lorenzetti spende due time-out nel giro di pochi minuti perché Jordi Ramon è letale dalla linea dei nove metri con l’ace dell’11-6. Perugia non ha voglia di lasciar scappare Cisterna così Lorenzetti manda in campo Herrera e ricuce fino all’11-10, Falasca chiama il tempo, Faure regala il 13-11 e Jordi Ramon si scatena (16-13) con il pubblico che gradisce. Nonostante l’incisività di Cisterna, Perugia può beneficiare del turno al servizio di Leon che ribalta il set fino al 17-19. Mazzone e compagni restano in scia (20-21) ma sono costretti a forzare al massimo e spesso concedono errori al servizio favorendo lo scatto di Perugia fino al 22-25 in un set piuttosto equilibrato.

Sotto di un set (1-2) i pontini sono costretti a giocare per restare nel match: anche nel quarto parziale inizia con lo steso equilibrio del precedente ma con Herrera sempre più in crescita per Perugia. Sul 7-9 Perugia ha avviato la prima mini fuga e sull’8-10 Falasca chiama il time-out per cercare di arginare il fruttuoso turno al servizio di Semeniuk. Si arriva al 14-15 con il Perugia in crescita (14-17) e dal 15-20 Cisterna recupera fino al 17-20 trascinata per i capelli da Jordi Ramon anche se il parziale è ormai compromesso e Perugia s’impone 18-25 chiudendo il match.


Alla partita tra Cisterna e Perugia hanno assistito anche il presidente della Federazione italiana pallavolo Giuseppe Manfredi, con il vice presidente federale Luciano Cecchi e con Andrea Burlandi, presidente del comitato regionale Lazio della Fipav e il Questore di Latina Raffaele Gargiulo. Manfredi e Gargiulo sono stati premiati con la maglia ufficiale dal presidente del Cisterna Volley Luigi Iazzetta e dal presidente onorario Massimiliano Marini.

Prima della partita è stato osservato un minuto di raccoglimento per la tragedia che ha colpito Cisterna e, per lo stesso motivo, è stato annullato il terzo tempo tra le due squadre inizialmente previsto presso La Corte di Bonifacio, l’elegante locale nel cuore di Cisterna all’interno della sede di Palazzo Caetani.

PROSSIME PARTITE – Al Cisterna Volley restano da giocare altre tre partite nella regular season del campionato di Superlega: due in trasferta e una sola in casa. I pontini torneranno in campo domenica prossima (18 febbraio) alle 18:00 in casa della Lube per poi tornare a giocare al palazzetto di viale delle province a Cisterna il 25 febbraio (alle 18:00) nel match contro il Verona per poi chiudere con la sfida del 3 marzo in casa del Monza.


CISTERNA VOLLEY – SIR SUSA VIM PERUGIA 1-3
CISTERNA VOLLEY: De Santis (lib) ne, Finauri ne, Giani ne, Ramon 10, Piccinelli (lib), Faure 23, Rossi, Czerwinski ne, Baranowicz 2, Mazzone 8, Bayram ne, Nedeljkovic 6, Peric 8. All. Falasca
SIR SUSA VIM PERUGIA: Candellaro ne, Held 2, Giannelli ne, Herrera 10, Toscani (lib) ne, Leon 20, Ben 11, Solé 5, Colaci (lib), Resende, Semeniuk 18, Plotnytskyi ne, Russo 5, Ropret 2. All. Lorenzetti
Arbitri: Simbari e Caretti  
Parziali: 19-25 (25’), 25-22 (29’), 22-25 (29’), 18-25 (26’)
Note: spettatori 1851
CISTERNA VOLLEY: ricezione 30% (11%), attacco 45%, ace 4 (err. batt. 20), muri pt. 12
SIR SUSA VIM PERUGIA: ricezione 32% (17%), attacco 50%, ace 13 (err. batt. 17), muri pt. 10

Comunicato Stampa: Giuseppe Baratta – Cisterna Volley 


Guarda anche...

Cisterna Volley

Domani il Cisterna Volley contro il Civitanova

Dopo l’entusiasmante vittoria in rimonta strappata in casa con il Padova (3-1) il Cisterna Volley …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *