Non c’è più religione: il nuovo film di Luca Miniero, dal 7 dicembre al cinema

Da uno dei re della nuova commedia italiana, Luca Miniero arriva dal 7 dicembre l’esilarante “Non c’è più religione” che evoca le atmosfere, sperando di bissarne il successo, di Benvenuti al Sud (e i successivi Benvenuti al Nord, Un boss in salotto e La scuola più bella del mondo).

Una commedia esilarante sull’Italia di oggi, che si arrangia come può, dove l’unica religione che conta è la fantasia, protagonisti Claudio Bisio, Alessandro Gassmann, Angela Finocchiaro, Nabiha Akkari, Giovanni Cacioppo, Laura Adriani, Mehdi Meskar, Paola Casella, Massimo De Lorenzo. Scritto da Sandro Petraglia e Astutillo Smeriglia è prodotto da Cattleya con Rai Cinema.

Sinossi – Il bambinello del presepe vivente è cresciuto: ha barba e brufoli da adolescente e nella culla non ci sta proprio. Bisogna trovarne un altro a tutti i costi! Una commedia esilarante sull’Italia di oggi, multietnica, senza figli e che si arrangia come può, con un lama al posto del bue e tre amici in lotta fra loro, al posto dei re Magi. Un presepe vivente così non si vedeva da 2000 anni nella piccola isola di Porto Buio.

Newsletter

[wysija_form id=”1″]

Non c'è più religione - Luca Miniero
Description

Guarda anche...

ritorno al crimine

Uscirà al cinema il 29 ottobre 2020 “Ritorno al crimine”

I criminali da ridere di Massimiliano Bruno segnano il ritorno sul grande schermo della commedia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.