monti ausoni

Divina Commedia itinerante nel Parco Monti Ausoni

Nel mezzo del cammin nel Parco…

L’Ente Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi ha patrocinato un omaggio a Dante, a 700 anni dalla sua morte, promuovendo una lettura integrale della Divina Commedia che sarà itinerante in luoghi del Parco Ausoni tra Lenola, Fondi e Terracina.

Questo viaggio letterario e fisico, proposto e organizzato a cura dell’Associazione Ars, prende il via venerdì 28 agosto 2021 alle ore 18,00 nel borgo di Lenola (LT). L’appuntamento è presso il Castello Baronale con i Canti I-VI e poi…

Evento gratuito con prenotazione, anche solo per una tappa del viaggio.

“Sentieri sonori, lettura della Commedia nei luoghi del Parco”, ovvero: un viaggio letterario nella Divina Commedia in tre luoghi del Parco Monti Ausoni. Con circa diciotto ore di poesia e di musica in tre giorni, Lenola, Fondi e Terracina saranno gli scenari della lettura integrale dedicata a Dante Alighieri, nell’anno delle celebrazioni dei settecento anni dalla sua morte.

Un evento promosso dall’Ente regionale Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi e a cura e organizzato dall’Associazione Ars di Fondi.

Si inizia sabato 28 agosto dalle ore 18,00 a Lenola (LT) con la lettura itinerante dell’Inferno.

La lettura del testo è affidata a Giuseppe Pestillo, le musiche a Marco Lo Russo.

Questa data si inserisce anche nella programmazione dedicata al Sommo Poeta curata dal Santuario della Madonna del Colle di Lenola.

“L’Ente Parco – dichiara il Direttore Lucio De Filippis – sarà presente con una propria postazione, a Palazzo Boccia e in piazza Ciano, dedicata alle piante della Divina Commedia e agli erbari”.

“L’omaggio a Dante – specifica il Direttore – proseguirà il 3 settembre nel centro storico di Fondi con la lettura del Purgatorio e il 5 settembre con il Paradiso presso il Tempio di Giove a Terracina”.

La partecipazione è gratuita ma si richiede la presentazione della Certificazione Verde Covid 19.

Si potrà prenotare uno o più appuntamenti oppure solo una parte delle letture in programma. Infatti ciascuna serata sarà frazionata in più segmenti seguendo un itinerario programmato e pubblicizzato. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.arsfondi.it

L’attore Giuseppe Pestillo, voce recitante della Divina Commedia, si trova ad affrontare una sfida impegnativa e rara: la lettura integrale dell’intera opera letteraria suddivisa nelle tre cantiche in tre giorni. Un happening in cui la Divina Commedia irrompe nella quotidianità di luoghi teatrali non convenzionali, per riscoprire e rilanciare il potenziale artistico dei nostri centri e dei nostri siti storici. La bellezza di questi luoghi sarà animata per interi pomeriggi dalla poesia e dalla musica, fornendo al pubblico una occasione diversa di partecipazione e di fruizione.

Ad accompagnare l’attore Pestillo ci saranno i commenti musicali del fisarmonicista Marco Lo Russo il 28 agosto a Lenola, del chitarrista Sandro Sposito a Fondi il 3 settembre e della violinista Ilenia De Meo al Tempio di Giove il 5 settembre.

Il primo appuntamento a Lenola si svolgerà nel centro storico, ricco di siti storici e religiosi di notevole interesse: si partirà alle ore 18,00 dal Castello Baronale, proseguendo verso la Chiesa di San Giovanni Evangelista (interno), piazza Costanzo Ciano, piazza Duomo (interno chiesa Parrochiale), Scalinata della Pace, Palazzo Ingrao, per giungere intorno alle 23,30 al Santuario della Madonna del Colle dove si concluderà la manifestazione.

Circa sei ore di poesia e di musica itinerante, nelle strade, vicoli, piazze, chiese.

I protagonisti di questa prima data sono l’attore Giuseppe Pestillo e il fisarmonicista Marco Lo Russo, due talenti della terra pontina.

Giuseppe Pestillo, attore diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Lavora per diverse produzioni, tra queste: la trilogia teatrale Le Conquiste di Norman di Alan Ayckbourn per il 53° Festival Dei Due Mondi di Spoleto; Onisio Furioso di Laurent Gaudé regia di Luca Mazzone; Due Vite Per Caso film di Alessandro Aronadio in concorso nel 2010 nella sezione Panorama del Festival Internazionale del Cinema di Berlino; il film-documentario Figli del Destino di Francesco Miccichè e Marco Spagnoli per RAI 1, la serie I Bastardi di Pizzofalcone (III stagione),RAI, regia di Monica Vullo.

Marco Lo Russo è considerato tra i musicisti italiani contemporanei più rappresentativi della nuova generazione, artista eclettico con interessi musicali che spaziano dalla musica classica, al jazz, dalla world music al tango per arrivare a contaminazioni elettroniche. Ha reso la fisarmonica protagonista della sua arte musicale, sdoganandola dallo strumento popolare dell’immaginario collettivo. Ha composto diverse colonne sonore per il cinema, TV e teatro e ha collaborato alla realizzazione di diverse produzioni di pop music. E’ titolare della cattedra di Orchestrazione e Concertazione Jazz presso il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino. Vanta prestigiose collaborazioni, da Nicola Piovani a Leo Brouwer, sia come fisarmonicista, arrangiatore che compositore.

Guarda anche...

settimana europea

Conclusa la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

L’assessore Zappone traccia un bilancio degli eventi di sensibilizzazione e promozione Si è conclusa il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.