pallavolo Sabaudia
Il Sabaudia foto di Sabrina Rossi

Il Sabaudia sconfitto a Cutrofiano


Il Sabaudia Pallavolo torna sconfitto (3-1) dalla trasferta di Cutrofiano, contro il LeoShoes Casarano. Questo risultato, tenendo conto della concomitante vittoria del QuantWare Napoli in casa con il Bari (3-0), fa scivolare il Sabaudia in penultima posizione che le vale la retrocessione diretta in serie B. Il Sabaudia ha comunque onorato il campionato fino all’ultimo pallone giocando la sfida con il Casarano con parziali sempre molto alti e riuscendo anche a vincere il secondo set.

«Le partite si possono vincere e perdere e questa è stata l’ultima spiaggia per noi, non ci sono giustificazioni per questa sconfitta visto che i nostri avversari hanno giocato la loro partita e noi abbiamo anche rischiato di rientrare nel corso della sfida – commenta il vice presidente del club Lino Capriglione, a caldo dopo la gara – chiaramente posso dire che nel complesso è stata una stagione difficile e ora prendiamo atto di quello che è accaduto e faremo le nostre riflessioni».

«All’inizio eravamo un po’ contratti perché la posta in palio era alta, i nostri avversari avevano la mente più libera e noi abbiamo fatto fatica, poi siamo stati nel secondo set quando siamo riusciti a giocare punto a punto fino a vincerlo anche grazie a qualche cambio – aggiunge coach Fabio Martini – il nostro sistema di muro difesa ha funzionato poco e siamo riusciti solo a difendere senza contrattaccare e hanno vinto meritatamente. Bilancio? Vista la retrocessione il bilancio non può essere positivo, voglio ringraziare i ragazzi, ci abbiamo messo la faccia fino all’ultimo punto dell’ultima gara di campionato. Ci sono state difficoltà e problemi che analizzeremo quando saremo un po’ più sereni: sportivamente il bilancio è negativo ma a livello umano posso dire di aver allenato ragazzi che non si sono risparmiati e che, nelle difficoltà, hanno provato a trovare un sorriso e una motivazione e per questo ci tengo a fare questi ringraziamenti. Purtroppo è lo sport, da questa stagione dobbiamo trarre indicazioni per crescere».

Il Sabaudia ha ceduto il primo parziale al Casarano (25-16) poi nel secondo set i pontini sono riusciti a scrollarsi di dosso tutte le paure vincendo 22-25 e rimettendo in parità un match che era iniziato in maniera complicata. Così dopo aver riaperto la partita il terzo spicchio di partita è diventato pesantissimo: i padroni di casa si sono imposti 25-20 tornando avanti (2-1). Poi nel quarto set il Casarano ha sfruttato l’entusiasmo restando praticamente sempre avanti con il Sabaudia bravo a non uscire mai dalla partita fino al 25-21 finale che ha visto i pontini annullare anche due match point. Alla luce di questo risultato il Sabaudia resta fermo a 26 punti mentre il QuantWare Napoli, in virtù della vittoria con il Bari, sale a 27 lasciando il Sabaudia in penultima posizione seguita solo dal Marcianise.

Leo Shoes Casarano – Sabaudia 3-1
Leo Shoes Casarano: Moschese 6, Urso (lib.), Peluso 1, Floris, Marzolla 25, Guadagnini 3, Rampazzo, Ulisse, Ciupa 11, Fanizza 1, Prosperi Turri (lib.), Cianciotta 18, Matani 7. All. Licchelli
Sabaudia: Mastracci 2, Scita 8, Meglio (lib.), Rossato 22, Catinelli 1, Molinari 6, Tognoni 5, Zornetta 15, Rondoni, Schettino, Malvestiti, De Vito. All. Casalvieri – Martini
Arbitri: Di Bari e Colucci
Parziali: 25-16, 22-25, 25-20, 25-21


Guarda anche...

Libri nel Parco Sabaudia

A Sabaudia la nuova edizione di “Libri nel Parco – quando la cultura incontra la natura”

L’Associazione “Sabaudia Culturando” è lieta di annunciare la decima edizione della rassegna culturale “Libri nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *