unicef latina pigotte

Gli studenti della “Da Vinci-Rodari” realizzano le Pigotte dell’Unicef


La Presidente del Comitato Provinciale di Latina Michela Verga: «Adottarne una significa salvare una vita»

Ieri mattina il Comitato Provinciale di Latina per l’Unicef si è recato presso l’Istituto Comprensivo “Da Vinci-Rodari” per incontrare i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di via de Chirico, a Latina. Nei giorni scorsi, infatti, gli studenti di tutte le classi prime e alcuni delle seconde e terze hanno realizzato con le loro mani, assistiti dalle docenti d’arte dell’istituto, decine di Pigotte, le speciali bambole di pezza Unicef che possono donare ad un bambino la speranza di una vita migliore.

Ogni Pigotta realizzata a mano con fantasia e creatività, infatti, apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’Unicef, potrà ricevere un’adeguata nutrizione, giocare, andare a scuola e avere le giuste opportunità per il futuro. Un cerchio aperto dai giovani studenti della scuola media “Da Vinci-Rodari”, entusiasti di mostrare ai volontari i teneri manufatti da loro realizzati, e che verranno presentati ufficialmente venerdì 1° dicembre, alle ore 11:00 in aula magna, nell’ambito dell’incontro con Francesca Quartieri, autrice del libro “La mappa dei diritti” – alla presenza della Garante per l’Infanzia e per l’Adolescenza della Regione Lazio Monica Sansoni. In quell’occasione, ognuno di loro potrà decidere se adottare la propria Pigotta o, al contrario, donarla all’Unicef, che le troverà una nuova casa.

unicef latina pigotte

«Ringrazio la Dott.ssa Eliana Assunta Valterio, preside dell’Istituto Comprensivo “Da Vinci-Rodari”, la Prof.ssa Giovanna Montanaro, nostra referente, la Prof.ssa Emma Rega, docente di arte che ha sostenuto fin da subito il progetto, coinvolgendo con grande entusiasmo, impegno e passione la totalità delle classi dove insegna, oltre ovviamente le Prof.sse Azzurra Bignardi e Serena Vaccaro. Sono certa che questo sarà solo il primo passo nel percorso che porterà questa scuola a diventare ufficialmente Amica dell’Unicef» le parole del Presidente del Comitato Provinciale di Latina Michela Verga: «Un grazie, infine, va a Marida Marchese, preziosa volontaria Unicef con un master in Belle Arti, dalle cui mani sono state realizzate diverse Pigotte che hanno subito rubato il cuore degli studenti. Come ho spiegato proprio a questi ultimi, chi adotta una Pigotta con una donazione minima può salvare una vita umana. Ciascuna adozione, infatti, sostiene l’Unicef nel suo compito di raggiungere ogni bambino in pericolo, ovunque si trovi, portando vaccini, alimenti terapeutici, costruendo pozzi, scuole e portando assistenza: cosa c’è più importante di questo?».

Comunicato Stampa Unicef Latina


Guarda anche...

Piscina Latina

Piscina scoperta, ultimati i lavori del Comune di Latina

“I lavori del Comune per la copertura pressostatica della piscina scoperta di via dei Mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *