Sentiero gusto roccagorga

Roccagorga in Festa: Tra Canti Tradizionali e Sapori Autentici dei Monti Lepini


Domenica 7 gennaio, l’Associazione “Gerardo Restaini” organizza a Roccagorga, due eventi per concludere in bellezza le festività natalizie.

A grande richiesta, come lo scorso anno ritorna il concerto “Bonì Bonanno – Il canto del buon auspicio”, l’emozionante spettacolo del gruppo dei Trllanti, dedicato ai canti natalizi e della tradizione popolare. Uno spettacolo tutto da vedere e ascoltare, non solo per la bellezza di ciò che viene presentato al pubblico, ma anche per il grande valore storico, sociale e culturale. Canti tradizionali ma anche storie di guerra e messaggi di pace, per ascoltare cosa il Natale è riuscito a fare nel passato e oggi; per ascoltare canti e sonate antiche con gli occhi commossi di bambini e lasciarsi trasportare dalla magica atmosfera che solo in questo periodo si riesce a creare. Alle ore 19:00 nella magnifica cornice della chiesa di SS. Leonardo ed Erasmo di Roccagorga, il gruppo dei Trillanti riproporrà l’antico canto di questua che veniva nella notte del 31 dicembre ad opera di musicanti che, muovendosi casa per casa, volevano così augurare a chiunque si trovasse sul loro cammino e a chiunque aprisse loro la porta di casa, l’augurio che l’anno a venire potesse essere migliore del precedente.

Sempre domenica 7 gennaio, l’associazione Gerardo Restaini, con il contributo dell’ARSIAL, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura nel Lazio organizza l’evento conclusivo del progetto “Sentieri del Gusto: Passeggiate Storico-Gastronomiche di Roccagorga” volto a valorizzare le tradizioni enogastronomiche locali, promuovendo le eccellenze di Roccagorga e dei Monti Lepini. Alle ore 17:30 è prevista una visita all’Etnomuseo che ospita degli spazi multimediali dove vengono ripercorse le ricette tradizionali, come la minestra “rappaga cornuti”, preparata dalle mogli dei braccianti, le quali, una volta usciti i loro mariti di casa, si mettevano subito a pulire e a lavorare i panni. La leggenda vuole che facessero subito le faccende di casa, perché solessero impegnare il tempo in compagnia di qualche giovane aitante che passava le giornate al bar. In compagnia di questi giovani perdevano tanto di quel tempo, che erano poi costretta a preparare il pasto in fretta e furia. La zuppa rappragacornuti era quindi l’ideale. Veloce e gustosa, perfetta per rabbonire i loro uomini che tornavano a casa stanchi dopo una giornata di lavoro. Dopo la visita all’Etnomuseo e il Concerto dei Trillanti, i “Sentieri del Gusto” ci porteranno al Ristorante Il Tempio dei Templari, sempre a Roccagorga, dove si terrà una tavola rotonda sul tema “Storie di Piatti e Tradizioni” a cui interverranno il Prof. Giuseppe Nocca, storico enogastronomico, e l’Arch. Eros Ciotti, ricercatore, storico e scrittore, esperto di storia dei Monti Lepini.

Per celebrare la ricca cultura enogastronomica del territorio ci sarà una degustazione di piatti e prodotti tipici, curata da aziende locali: la minestra di fagioli del Ristorante Titta, la capra al sugo del Ristorante Il Tempio dei Templari, i prodotti locali sott’olio di Adriano e Ombretta Ficarola, il “presciutto della Rocca” e tutte le delizie locali delle Cantine di Via Giardini di Fulvio Macera, le crostatine di visciole e biscotti tipici di Le Ricette di Carolina e per finire i pregiati vini delle Cantine del Giglio.

“Siamo entusiasti di concludere le festività natalizie con due eventi eccezionali a Roccagorga: il concerto dei Trillanti e l’evento ‘Sentieri del Gusto’ – dichiara Lubiana Restaini, presidente dell’Associazione “Gerardo Restaini – Il concerto ‘Bonì Bonanno – Il canto del buon auspicio’ dei Trillanti è una celebrazione della nostra eredità culturale e musicale, che cattura l’essenza dello spirito natalizio e delle nostre tradizioni popolari. Seguendo questo spettacolo emotivo, ‘Sentieri del Gusto’, sostenuto dall’ARSIAL, sarà un’esplorazione delle nostre ricchezze enogastronomiche, con il contributo di illustri esperti come il Prof. Giuseppe Nocca e l’Arch. Eros Ciotti. Questi eventi rappresentano il nostro impegno a preservare e valorizzare il patrimonio culturale e gastronomico di Roccagorga e dei Monti Lepini, connettendo le generazioni passate con il presente e ispirando un rinnovato apprezzamento per le nostre radici profonde e il nostro territorio unico.”

Comunicato Stampa: Clarita Pucci


Guarda anche...

Info Point Sabaudia

Sabaudia, riapre l’Info Point Maracchioni per promuovere eventi per i giovani

Punto di ritrovo per promuovere e organizzare eventi per giovani, nonché fornire informazioni generali a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *