Cisterna Volley

Il Cisterna Volley parte forte ma si fa rimontare dalla Lube (3-2)


Il Cisterna Volley torna con un punto dalla trasferta in casa della Lube. I pontini, avanti per due set a zero, sono stati rimontati dai padroni di casa che hanno impattato sul 2-2 per poi imporsi anche nel tie-break. Questa rimediata con la Lube per il Cisterna Volley è la dodicesima sconfitta stagionale ma il punto permette a Baranowicz e compagni di salire a 23 punti nella classifica del campionato di Superlega senza dimenticare anche l’ottimo approccio dimostrato con la vittoria dei primi due set su un campo molto complicato.

Jordi Ramon: «Siamo venuti a giocarci la partita consapevoli di aver bisogno di punti per andare ai play-off e penso che abbiamo iniziato molto bene con grande determinazione mentre i nostri avversari, a inizio partita, hanno sbagliato qualcosa al servizio: nel terzo loro sono cresciuti in battuta e, di conseguenza, abbiamo subìto con un po’ di difficoltà in ricezione. Il punto è sicuramente importante ma con un vantaggio di due set potevamo sicuramente ottenere qualcosa di più ma prendiamo comunque questo punto che potrà essere utile a fine stagione».

In avvio di partita coach Guillermo Falasca ha schierato Michele Baranowicz in palleggio opposto a Theo Faure, schiacciatori laterali Jordi Ramon e Pavle Peric, al centro Daniele Mazzone e Aleksandar Nedeljkovic con Alessandro Piccinelli libero. Poi nel corso del match c’è stato spazio anche per Efe Bayram, ma anche per Czerwinski e Giani. In fase realizzativa protagonisti Faure e Peric con 22 punti ciascuno: Peric ha piazzato tre aces e Nedeljkovic tre muri vincenti.


Partenza impetuosa del Cisterna Volley che dopo l’avvio equilibrato (3-3, 8-7) piazza un break importante che porta avanti i pontini fino al 10-8 con la Lube che resta in scia ma che non riesce a riavvicinarsi: spinta dall’attacco (Peric e Faure) il Cisterna continua a crescere arrivando fino al 16-12. Civitanova però cresce con il servizio e mette pressione al Cisterna che accusa il ritorno dei padroni di casa che si avvicinano fino al 18-17. La diagonale vincente di Faure vale il 20-18 ma la Lube risponde (20-19) e il set è vivo con i pontini che alzano anche il livello in difesa agevolando la ricostruzione: si arriva al 22-19 e coach Blengini spende il time-out per la Lube. Si torna in campo, Cisterna ci crede e spinge fino al 25-23 arrivato con una prevalenza importante in attacco dei pontini (60% contro il 43% della Lube). Anche il duello a muro premia i pontini, autori di 4 block contro i 2 marchigiani.

Al rientro in campo il match resta equilibrato, ma ancora una volta Cisterna scappa avanti e la Lube deve inseguire (8-10). Due prodezze ravvicinate di Anzani, in attacco e a muro, valgono la parità (12-12) anche se il canovaccio ricorda il parziale precedente, con Cisterna che va sul +3 con Jordi Ramon (12-15 e 14-18). Blengini inserisce Yant ma Cisterna resta concentrata e Civitanova non riesce a ridurre lo svantaggio (19-23). A chiudere i giochi è ancora una volta Peric (20-25). Nel secondo parziale (20-25) entrambe le squadre alzano le percentuali in attacco, ma a fare la differenza sono ancora le offensive del Cisterna che ottiene il 61% contro il 48% dei biancorossi con in evidenza Faure e Ramon (12 punti in due equamente divisi), con il francese che chiude con il 75% di efficacia.


Nel terzo parziale si lotta punto a punto in avvio, ma questa volta sono i padroni di casa a spuntarla. La Lube mette il naso avanti con Lagumdzija (12-8) in attacco e dai nove metri con ben due ace. La Lube scappa 17-10 ma il parziale è compromesso e, sul 24-16, Cisterna annulla una palla set, poi alza bandiera bianca con l’attacco fuori misura di Ramon (25-17).

Dopo aver ceduto il terzo set il Cisterna non riesce chiudere il match e perde anche il quarto parziale cedendo (25-18) alla Lube che si ripete anche grazie al 100% in attacco di Yant (6 punti con 1 ace). Al Cisterna Volley non basta forzare moltissimo al servizio (3 ace come i padroni di casa), perché crolla in ricezione e fa un ulteriore passo indietro in attacco (47%). Sul risultato di 2-2 si va al tie-break che inizia male per il Cisterna perché la Lube scappa sul 4-1 poi però i pontini reagiscono e impattano sul 5-5. I marchigiani allungano ancora con Lagumdzija che realizza il 7-5 e Yant mette a terra il pallone che vale l’8 a 6 che porta al cambio di campo. Cisterna accusa la pressione al servizio da parte della Lube (9-6 e13-8) e ormai il match è compromesso perché Cisterna subisce l’attacco di Lagumdzija che vale il 15-11.

PROSSIME SFIDE – Al Cisterna Volley restano da giocare due partite nella regular season, una in casa e una fuori. Domenica 25 febbraio è in programma l’ultima sfida della stagione regolare al palazzetto di viale delle Province dove i pontini riceveranno la visita dei veronesi del Rana Verona, reduci dalla partita giocata a Milano contro l’Allianz, mentre il 3 marzo il Cisterna Volley sarà impegnato a Monza in casa del Mint Vero Volley.

CUCINE LUBE CIVITANOVA – CISTERNA VOLLEY 3-2 
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Chinenyeze 8, Thelle, Cremoni (lib.) ne, Motzo, Bisotto, Balaso (lib.), Lagumdzija 22, Nikolov 6, Diamantini 5, De Cecco 2, Anzani 5, Bottolo 20, Larizza ne, Yant 14. All. Blengini
CISTERNA VOLLEY: Giani, Jordi Ramon 9, Piccinelli (lib.), Faure 22, Rossi ne, Czerwinski, Baranowicz 2, Mazzone 8, Bayram, Nedeljkovic 7, Peric 22, De Santis (lib.) ne, Finauri ne. All. Falasca
Arbitri: Puecher Andrea, Serafin Denis (Toni Fabio)
Parziali: 23-25 (26’), 20-25 (28’), 25-17 (23’), 25-18 (26’), 15-11 (17’)
Note: Lube: ricezione 44% (24% prf), attacco 57%, ace 8 (err.batt. 19), muri pt. 6; Cisterna: ricezione 36% (22% prf), attacco 54%, ace 6 (err.batt. 18), muri pt. 6;  

Comunicato Stampa: Giuseppe Baratta – Cisterna Volley 


Guarda anche...

Cisterna Volley

Cisterna Volley chiude il girone alle 20:30 in casa del Verona

Ultima partita del girone dei play-off per il quinto posto per il Cisterna Volley che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *