San Felice Circeo comune

San Felice Circeo: Rigenerazione urbana, incontro con i cittadini


Si è svolto mercoledì pomeriggio presso la Porta del Parco l’incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione Comunale sulla legge regionale 7/2017, la cosiddetta “Rigenerazione Urbana”. Alla riunione hanno preso parte il Sindaco, Monia Di Cosimo, l’ingegner Antonio Petti, consulente del Comune di San Felice Circeo, l’ingegner Luigi Paolelli, responsabile del settore Urbanistica dell’Ente. Nutrita la partecipazione dei consiglieri comunali, di rappresentanti del mondo associativo, fra cui l’Ascom, e dei cittadini interessati alla materia.

A introdurre i lavori è stato il Sindaco di San Felice Circeo, la dottoressa Monia Di Cosimo. Il primo cittadino ha evidenziato le opportunità derivanti dalla L.R. 7/2017 in un’ottica di recupero delle zone degradate e di sviluppo più armonioso del paese. Il Sindaco, riferendosi poi all’incontro pubblico, ha ribadito la volontà di condividere con la popolazione tutte quelle progettualità che coinvolgono la collettività, come già avvenuto per la riqualificazione di viale Tittoni e nel rispetto del patto siglato con i cittadini attraverso il programma elettorale.

L’ingegner Antonio Petti, consulente del Comune di San Felice Circeo, ha quindi tracciato una panoramica dal punto di vista tecnico sulla L.R. 7/2017, recepita dal Comune di San Felice Circeo nel 2020 con una deliberazione di Consiglio Comunale, e in particolare sull’art. 2 della summenzionata legge. L’ingegnere si è soffermato su un allegato dell’atto amministrativo, un masterplan contenente analisi delle aree da sviluppare e riqualificare armonizzandole con il contesto circostante mediante nuove opere e servizi pubblici necessari.

Il Sindaco ha quindi informato i partecipanti rispetto a due proposte progettuali inerenti alla cd. Rigenerazione Urbana presentati da privati. Uno riguardante l’ex hotel Neanderthal, mentre il secondo un lotto di via Domenichelli. Il Sindaco ha descritto sommariamente le progettualità. La prima consisterebbe nel cambio di destinazione d’uso dell’ex struttura alberghiera, in disuso ormai da decenni, che otterrebbe una destinazione d’uso residenziale, con cessione gratuita alla collettività di un’area di parcheggio e del cosiddetto “Villino Guattari”. Tale edificio, situato a ridosso di Grotta Guattari, sito di fama internazionale per i ritrovamenti neandertaliani, avrebbe una strategicità nell’ottica di sviluppo e promozione dell’area archeologica. Per quanto riguarda via Domenichelli, invece, la proposta progettuale riguarda la realizzazione di una media struttura di vendita, quindi commerciale, con cessione gratuita al Comune di un’ampia area di parcheggio.

È stato spiegato che in entrambi i casi, sarà il Consiglio Comunale a ponderare l’interesse pubblico delle proposte.

Comunicato Stampa: Comune di San Felice Circeo


Guarda anche...

San Felice Circeo

Bandiera Blu anche per il litorale di San Felice Circeo

Anche quest’anno sul litorale di San Felice Circeo sventola la Bandiera Blu. Il riconoscimento, assegnato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *