Home | IN News | In Attualità | Roma: catturare cinghiali e macellarli

Roma: catturare cinghiali e macellarli

Catturare i cinghiali nelle aree protette con gabbie e avviarli alla macellazione. Questa la proposta di Coldiretti per dare una risposta ad un problema che a Roma è arrivato a creare anche incidenti mortali. “Una devastazione. Coltivazioni distrutte, compromesse. Colture di mais, di erbaio, di favino e grano duro interamente perse con danni per le aziende agricole calcolati nell’ordine di centinaia di migliaia di euro. Qualcuno fermi i cinghiali”, denuncia di David Granieri, presidente della Coldiretti del Lazio, dopo la notizia delle ripetute incursioni di fauna selvatica nei campi seminati della riserva naturale Marcigliana, a Roma, che si estende per 4.800 mq e ospita oltre 70 aziende tra agricole, agriturismi e allevamenti che sono una fetta importante dell’economia e dell’occupazione di quel comprensorio della Capitale. I cinghiali – in quell’area secondo stime molto attendibili la loro popolazione si attesta almeno sui 2.000 capi – scavano il terreno persino tra gli uliveti.

Guarda anche..

Parco_Nazionale_Circeo

Sabaudia. Piano del Parco: confronto ufficiale tra il Comune e le associazioni di categoria

Il Comune di Sabaudia ha ricevuto le associazioni di categoria per un confronto ufficiale in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi