Home | IN News | Bisesti Pietro Guido scomparso a Pomezia il 15 luglio 2017

Bisesti Pietro Guido scomparso a Pomezia il 15 luglio 2017

La città di Pomezia, lunedì 25 aprile 2017, ha festeggiato l’anniversario del 79° anniversario della sua fondazione, avvenimento di particolare rilevanza per la storia di questo importante centro ubicato sulla Statale 148 ed esteso fino al litorale laziale.
L’evento, secondo una tradizione consolidata nel tempo, a livello cittadino e comunale, è stato al centro di momenti di riflessione con la partecipazione delle associazioni operanti nel territorio ed in primis con il fattivo contributo dell’Associazione Coloni Fondatori di Pomezia, organizzatrice da 30 anni della “Giornata del Colono”. E tra le figure più rappresentative ed operative di questo sodalizio, che hanno dato forza e lustro, anche in quella circostanza si è distinto l’instancabile organizzatore Pietro Guido Bisesti.
Parliamo di un autentico galantuomo animatore di diverse iniziative, con un passato di colono originario del Trentino, che si è saputo inserire all’interno dei gruppi della Città dell’Agro Romano promuovendo tutto quello che si poteva pensare per dare lustro e memoria storica della località razionalista a pochi km da Roma.
Ha scritto pagine di intensa commozione ed ha inventato svariate manifestazioni tra cui “Mostre fotografiche storiche e mostre di pittura”, Premi letterari, Feste della mietitura, nel suo ruolo di storico ricercatore ha unito attorno a sé persone appassionate delle vicende accadute in questo territorio approfondendo i contenuti della ricchezza culturale di questi luoghi in un continuo impegno nei confronti della storia di Pomezia e in stretto collegamento con le città di fondazione, edificate nell’Agro Romano e Pontino, ovvero di Aprilia, Sabaudia e Pontinia. Ha valorizzato alcune figure di spicco della storia pometina, come nel caso dell’architetto Concezio Petrucci, tecnico di spicco, che ha operato per la progettazione di Pomezia oltre che degli altri centri razionalisti di Aprilia, Segezia e Fertilia. In merito a quanto realizzato si debbono esprimere validi giudizi sull’opera di un uomo sensibile alla ricostruzione storica che ha saputo dare molto alla sua gente ed alla sua Città.
Nel centro storico opera da anni l’Associazione della quale è stato il primo fondatore e della quale risultava profondamente orgoglioso. E’ scomparso di recente con grande dolore per i familiari e gli amici che lo hanno seguito con affetto e convinzione nel corso degli anni.
E’ venuta meno la figura di un uomo davvero intelligente che ha allargato la dimensione culturale, nello specifico un ricercatore che riusciva sempre a trovare e valorizzare i motivi principali della sua indagine ed analisi senza alcun limite di tempo ma con un cuore ampio con il quale esternava il suo ricco mondo interiore .

Newsletter

Guarda anche..

pomezia

Pomezia. Giovedì 3 agosto spettacolo teatrale “L’uomo dal fiore in bocca” di Pirandello

Torna l’estate e ritornano le iniziative culturali e teatrali nella località di Pomezia. Infatti, alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi