Home | IN News | “NO CETA”: il Comune di Sabaudia aderisce alla campagna di sensibilizzazione della Coldiretti

“NO CETA”: il Comune di Sabaudia aderisce alla campagna di sensibilizzazione della Coldiretti

A difesa dei cittadini e delle imprese agricole del Comune di Sabaudia, la Giunta comunale ha deliberato l’adesione dell’Ente alla campagna di sensibilizzazione “NO CETA”, promossa dalla Coldiretti al fine di invitare il Parlamento italiano a non ratificare il trattato di libero scambio tra Canada e Unione Europea del 30 ottobre 2016.

La proposta, presentata dalla Federazione Provinciale Coldiretti di Latina, è stata ben accolta dalla Giunta in quanto nel suddetto accordo si evidenzierebbero carenze in tema di tutela del Made in Italy, tra le quali, l’esposizione delle aziende del comparto agro-alimentare italiano a meccanismi di competizione non paritetici, che deriverebbero dalla eliminazione dei dazi doganali e da quelli indiretti derivanti dall’area di libero scambio, tra Canada e U.S.A.; la scarsa tutela dei consumatori in tema di sicurezza degli alimenti, stante il “principio di equivalenza” dei diversi regimi di controlli in materia sanitaria e fitosanitaria; la perdita della conoscenza della provenienza dei prodotti per l’applicazione del principio di “fabbricazione sufficiente”. Altri meccanismi del Trattato, inoltre, vanificherebbero in buona sostanza i vantaggi competitivi della elevata qualità dei prodotti italiani, esponendo inoltre le aziende a competere con multinazionali con differenti costi e regimi di produzione, a discapito del consumatori finali e delle ricadute negative in termini di stimate perdite di posti di lavoro.

“In linea con il mandato elettorale, abbiamo da sempre sostenuto la necessità di tutelare i prodotti della nostra terra e le aziende che in essa operano, anche attraverso campagne di sensibilizzazione come questa – ha commentato l’assessore alle Attività produttive Fabiana Marangoni, promotrice della deliberazione – Le argomentazioni per la non ratifica presentati dalla Coldiretti ci hanno convinto sin dal primo istante, ragion per cui non abbiamo potuto fare a meno di accogliere all’unanimità questa iniziativa che mira a proteggere il Made in Italy e tutto ciò che ruota intorno alla produzione agro-alimentare italiana, una se non la prima tra le più apprezzate al mondo”.

Newsletter

Guarda anche..

spiaggia

Torna il pranzo al sacco per gli italiani in spiaggia

Torna di moda il pranzo al sacco per gli italiani in spiaggia con il menu …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi