paolo mellano
Paolo Mellano

Borgo San Donato ripartiamo dai lavori fatti con l’obiettivo l’inclusivita’ e la vivibilita’ del borgo

Da anni i residenti di San Donato erano in attesa di interventi promessi ma poi mai realizzati, in questi 5 anni invece molto è stato fatto, a partire dall’ampliamento della scuola, all’impermeabilizzazione dei tetti degli edifici scolastici che ha portato anche alla riqualificazione e restituzione della palestra, i lavori sul marciapiede di Via Aniene e quelli in corso sul marciapiede della Migliara 47 con a seguire il manto stradale, l’installazione della videosorveglianza per cui è già finanziato un altro progetto, l’installazione delle pensiline dell’autobus dove finanziamento e iter sono completi e per finire con il rifacimento del manto stradale di Via Portosello il cui l’affidamento dei lavori è in fase di gare, quindi quanto di competenza dell’amministrazione è stato completato.

“Ripartiamo da tutto questo per continuare a lavorare per il borgo” spiega la candidata Antonella Mauti con la lista Paolo Mellano Sindaco ”la parola d’ordine sarà l’ INCLUSIONE che in termini economici si traduce nella necessità di una concreta valorizzazione della zona artigianale e strada maremmana con le sue pseudo arterie secondarie partendo dal sistemare le problematiche burocratiche, trascinate da anni, che i residenti e le molte realtà economiche scontano negativamente.


Inclusione in termini di digitalizzazione che significa nella zona artigianale e nelle varie zone agricole confinanti con Latina e Pontinia di implementare il collegamento con la fibra ottica, già programmato grazie alla collaborazione dell’amministrazione uscente con gli operatori nazionali del settore, creare cartellonistica ad hoc per le molte aziende presenti nell’area, implementare il sistema di videosorveglianza ed illuminazione con l’uso di tecnologie a basso impatto ambientale, garantendo una sicurezza negli spostamenti a piedi ed in auto anche la notte.


Inclusioni in termini di ordinaria amministrazione, e quindi parlando di sicurezza è necessario un presidio della polizia locale fisso, con una delegazione comunale progetto già avviato dall’amministrazione uscente.


Inclusioni in termini sociali, quindi favorendo punti di aggregazione in gestione a associazioni di volontariato riqualificando aree ed edifici comunali.”

“Dobbiamo puntare sulla VIVIBILITA’ del Borgo” spiega il candidato Fabrizio Pacini con la lista Paolo Mellano Sindaco “proponendo idee e progetti per migliorare lo stile di vita di giovani ed anziani, permettendo di uscire dall’attuale situazione apatica.


Bastano alcuni semplici e concreti interventi per migliorare la quotidinità, per esempio la riqualificazione del piano terra della cosidetta ‘palazzina medici’ per creare un idoneo centro ambulatoriale, considerando anche la possibilità di mettere a disposizione i rimanenti locali, ad associazioni del loco per attività ludiche o come punto distaccato di riferimento, per i servizi comunali.

Un altro intervento concreto è quello di rigenerare l’area verde urbana presente presso Borgo Nuovo, con implementazione dell’area fitness, installazione giochi per bambini, una piccola area cani ed un punto di ritrovo gestito attraverso un bando, in modo da creare un punto di incontro per grandi e piccoli.


Ma il miglioramento della vivibilità passa anche dal miglioramento della viabilità e della mobilità interna del borgo e delle vie limitrofe, valutando soluzioni in accordo al piano regolatore esistente.


E quando si parla di mobilità pensiamo anche alla riqualificazione del parcheggio Silla Noal che con una modifica strutturale permetterebbe di utilizzare al meglio lo spazio a disposizione (con parcheggi a spina di pesce) da poter utilizzare come parcheggio di scambio da cui far partire le navette verso il mare o come luogo per mercatino a km 0 per le tante attività presente nella nostra zona.”

Interviene anche Paolo Mellano candidato Sindaco “La rinascita dei Borghi è un elemento fondamentale del nostro programma, ma a differenza di altri non vi raccontiamo di progetti irrealizzabili ma di opere concrete per migliorare l’inclusività e la vivibilità del borgo.

Con questo non pensiamo solo a piccoli interventi, continueremo a lavorare per reperire fondi extra comunali, anche quelli del PNRR, come richiesti per esempio per l’asilo nido con delibera n.36 del 19/02/2022 in un’area già da P.R.G. prevista per l’edilizia scolastica e la rete ciclabile intercomunale mare monti presentata alla regione con altri 8 comuni e nel quale un’arteria è prevista sulla Migliara 47 per collegare Bella Farnia, San Donato, Pontinia fino alla stazione FS di Sezze.

Abbiamo come gruppo già dimostrato di saper farlo, quindi per non fermare questo cambiamento che è iniziato 5 anni vi chiediamo di darci fiducia”

Guarda anche...

ipai sabaudia

Sabaudia. L’ASL illustrerà la ristrutturazione al consiglio comunale del 28 settembre della “Casa della comunità” ex Ipai

Procedono i lavori di ristrutturazione e riqualificazione della struttura sanitaria di via Conte Verde che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.