Home | IN News | In Cultura | San Felice Circeo. Recupero ancora risalente al VI secolo a.C.

San Felice Circeo. Recupero ancora risalente al VI secolo a.C.

E’ stata presa in carico dal Comune di San Felice Circeo in attesa di determinazioni della dott.ssa Valeria D’Atri responsabile per l’archeologia subacquea della Sovrintendenza Archeologica belle arti e Paesaggio del Lazio, l’ancora risalente al VI secolo a.C. recuperata stamattina nelle acque del Circeo. Si tratta di un reperto storico che testimonia le innumerevoli vicende umane delle quali il promontorio del Circeo è stato testimone sin dall’antichità per la sua posizione strategica nella penisola italica.

Una antica ancora in pietra di circa due metri, larga 30 centimetri circa e di spessore di circa 17 centimetri è stata individuata e recuperata nelle acque antistanti la costa del Circeo dal giornalista e scrittore Umberto Natoli, appassionato di archeologia subacquea autore nel recente passato di altre scoperte nella zona.
Al recupero di questa mattina hanno partecipato i volontari della associazione A.s.s.o. e personale della Circeo Primo, appositamente autorizzati al recupero, con il coordinamento, anche ai fini della sicurezza della navigazione, della Capitaneria di Porto di Terracina diretta da Alessandro Poerio e dal Comandante del Porto di San Felice Circeo, Dino Mucciarelli, con l’impiego della motovedetta Guardia Costiera CP 547.

In porto in attesa dell’arrivo del reperto archeologico era presente il Sindaco Giuseppe Schiboni, mentre il delegato ai beni culturali del Comune, Angelo Guattari, ha seguito direttamente in barca le operazioni di recupero.
Il sindaco di San Felice Giuseppe Schiboni ha già dato la disponibilità di locali comunali per le operazioni preliminari al trattamento del reperto e per la successiva custodia ed esposizione al pubblico previa autorizzazione della soprintendenza. In questo senso il reperto potrà finire insieme alle altre scoperte già operate sul territorio per formare, nel tempo, uno specifico sito espositivo destinato a diventare parte del grande polo museale comunale in via di definizione.

Newsletter

Guarda anche..

Johann Joachim Winckelmann

Ai Musei Capitolini di Roma la mostra su Winckelmann e Roma nel Settecento

Il Tesoro di Antichità. Winckelmann e il Museo Capitolino nella Roma del Settecento. La mostra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi