Home | IN News | In Cultura | Gli artisti del dopoguerra a Roma sbarcano a Shanghai

Gli artisti del dopoguerra a Roma sbarcano a Shanghai

Gli artisti del dopoguerra a Roma sono i protagonisti di una mostra a cura del suo ideatore Germano Celant, che la Fondazione Prada porterà in Cina, negli spazi di Prada Rong Zhai di Shanghai, dal 23 marzo al 27 maggio.
L’anteprima di “Roma 1950-1965” si terrà giovedì 22 marzo.
La mostra esplora il vivace clima culturale e l’intensa scena artistica a Roma nel secondo dopoguerra, riunendo oltre 30 tra dipinti e sculture realizzati da artisti come Carla Accardi, Afro Basaldella, Mirko Basaldella, Alberto Burri, Giuseppe Capogrossi, Ettore Colla, Pietro Consagra, Piero Dorazio, Nino Franchina, Gastone Novelli, Antonio Sanfilippo, Toti Scialoja e Giulio Turcato.
In un contesto storico caratterizzato in Italia dal boom economico e da un’industrializzazione dirompente, il dibattito intellettuale a artistico si concentra sul rinnovamento linguistico e l’impegno politico. In Italia dalla metà degli anni Quaranta l’innovazione si concretizza sul fronte artistico nel proliferare a Roma di gruppi contrapposti.

Newsletter

Guarda anche..

vino

Nettuno Wine Festival a Roma per lo sviluppo urbano sostenibile

A meno di un mese dall’inaugurazione della sua prima edizione, il Nettuno Wine Festival (27 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi