cassa rurale

L’HC Cassa Rurale Pontinia esce a testa alta contro il Bressanone

L’HC Cassa Rurale Pontinia esce a testa alta. Sconfitta a Bressanone nella semifinale di ritorno (38-30) e il Brixen guadagna la finale scudetto. Le parole di Mauro Bianchi e Giovanni Nasta

Non bastano le 30 reti realizzate a Bressanone. L’HC Cassa Rurale Pontinia cede anche nella semifinale scudetto di ritorno al Brixen (38-30) e conclude a testa alta la stagione: in finale va la formazione altoatesina che ha dominato tutta la regular season della serie A Beretta femminile meritando di giocarsi il tricolore.

«Bisogna fare i complimenti al Brixen che nelle due gare ha dimostrato di meritare di passare il turno e di andare in finale, per quanto riguarda noi abbiamo giocato un’ottima partita questa volta sopratutto nel secondo tempo – spiega il presidente Mauro Bianchi – Il nostro Club è al secondo anno nella massima serie e siamo arrivati a giocarci i playoff scudetto, un risultato importante che abbiamo raggiunto grazie a un ottimo campionato: complimenti a Giovanni Nasta, sempre più al centro del nostro progetto, complimenti alle ragazze che sono state meravigliose e a tutto lo staff sempre presente in ogni momento, sono contentissimo di quanto è stato espresso a livello generale da tutto il gruppo.

L’obiettivo del Club è quello di mettersi subito a lavoro per migliorare ancora e continuare a crescere.

L’entusiasmo che ci circonda ci da la possibilità di avere ancora più energia, maggiore motivazione e sopratutto le risorse necessarie per raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo posti per migliorarci nel prossimo futuro».

«Mi aspettavo una partita così, abbiamo cominciato bene anche a Bressanone ma poi il peso dell’esperienza dei nostri avversari s’è fatta sentire, abbiamo provato a sorprenderli con alcune soluzioni tattiche ma abbiamo commesso troppi errori e il Brixen ha saputo approfittarne – commenta Nasta – Le nostre avversarie hanno meritato la finale e noi non dobbiamo rimanerci male, siamo stati sconfitti ma allo stesso siamo stati protagonisti dei playoff scudetto.

Abbiamo giocato una stagione importante ma abbiamo avuto molti alti e bassi che hanno condizionato molte partite, per questo avremmo potuto fare molto di più, ma cogliamo quello che c’è di buono ovvero un enorme momento di crescita per le nostre giovanissime: le giocatrici che hanno dimostrato di voler essere protagoniste insieme a noi hanno già rinnovato il contratto mentre con le altre ci sarà un saluto cordiale, la società è cresciuta tantissimo e porterà avanti un discorso di rafforzamento e magari riusciremo ad allestire una squadra che ci possa consentire di ambire a traguardi più importanti con un atteggiamento più maturo di chi ha raggiunto un livello consapevolezza e di progresso tale che ci permette di confrontarci con le grandi, ragionando da grande.

Voglio ringraziare la società che ci ha consentito di vivere una stagione di questo tipo, una società seria e puntuale con idee molto chiare».

Come nella partita d’andata, anche nella semifinale di ritorno il Pontinia parte molto bene (2-4) imponendosi e approcciando al match con intensità: Ramazzotti è spesso decisiva e Francesconi è precisa dai sette metri per il 3-5.

In pochi secondi però Giada Babbo capovolge le cose trovando due gol identici con palla rubata, ripartenza a mille all’ora e conclusione precisa (5-5). L’inerzia cambia con il Brixen che continua a trovare la porta (8-5) mentre Francesconi centra nell’ordine traversa e palo con le padrone di casa che invece sono precise (11-5) con un break di 8-0.

Il primo tempo si chiude con il Pontinia sotto di sei reti (18-12).
Si torna in campo e il Pontinia ricuce la distanza in avvio di ripresa arrivando al -3, poi le padrone di casa premono ancora (21-17 e 23-17) e salgono al 23-19.

L’HC Cassa Rurale resta in partita (26-22) al 45’ ma si procede a strappi con il Brixen che continua a scappare (28-22 e 30-26) e la formazione di coach Giovanni Nasta che rincorre ma non riesce mai a impattare, fino alla fine del match (38-30) che decreta la fine della stagione per la formazione pontina.

SSV BRIXEN SÜDTIROL – HC CASSA RURALE PONTINIA 38-30 (p.t. 18-12)


SSV Brixen Sudtirol: Eder, Durnwalder 2, Schatzer, Abfalterer 3, Hilber 6, Pruenster 1, Di Pietro 4, Nothdurfter, Duran Morens 5, Ucchino 2, Babbo 10, Ghilardi 5, Rabanser, Fischnaller, Di Carlantonio, Vikoler. All. Noessing.


HC Cassa Rurale Pontinia: Ramazzotti, Di Giugno, Podda 2, Francesconi 5, Squizziato 7, Costanzo Serratto 2, Di Prisco, Conte 3, Colloredo 4, Bernabei 3, Rueda, Bassanese, Panayotova 4, Barbosu. All. Nasta.
Arbitri: Carrino, Pellegrino (del. Chiarello)

Guarda anche...

Eleonora Colloredo

HC Cassa Rurale Pontinia. Eleonora Colloredo prolunga fino al 2023

Nasta: «Pivot molto giovane e di grande continuità: ha avuto una grande crescita» Continuano le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.